Nissan e DHL per una mobilità commerciale a zero emissioni

Confermato l'impegno delle due aziende con la consegna dei primi e-NV200 a Milano e Roma destinati a rafforzare la flotta dei veicoli in parco a DHL Express.

nissan-e-dhl-express-aprono-la-strada-della-mobilita-commerciale-a-emissioni-zero-nid-013-0380

L’accordo era stato siglato a luglio 2014. Adesso la collaborazione tra Nissan Italia e DHL Express per una mobilità a zero emissioni passa alla fase operativa, con l’inizio della consegna dei 50 veicoli commerciali e-NV200 che verranno utilizzati per le attività di spedizione e consegna in Italia da parte di DHL. Milano e Roma sono le prime città in cui il nuovo veicolo è operativo. Seguiranno Firenze, Verona, Bologna, Napoli, Salerno, Bari e Catania.

Con i nuovi mezzi, DHL Express si conferma la prima azienda “green” del settore, mentre Nissan rafforza la sua posizione nel campo ecosostenibile, già affermata con il successo della Leaf, la vettura 100% elettrica più venduta al mondo. In quest’ottica, la partnership con DHL segna un altro passo avanti nella strategia Nissan, volta a promuovere, soprattutto nel nostro Paese, una diversa cultura in tema di mobilità.

“L’accordo con DHL ha consolidato la nostra leadership nella mobilità elettrica anche per la gamma dei veicoli commerciali. Altre aziende stanno dimostrando interesse a questo tipo di mobilità sostenibile, che garantisce notevoli vantaggi economici nella gestione delle flotte”, Bruno Mattucci, a.d. di Nissan Italia.

Con l’arrivo dei van Nissan 100% elettrici, DHL Express potrà disporre di una “flotta verde” italiana che si amplia a 1.615 veicoli tra furgoni elettrici, furgoni Euro 5, biciclette e cargo bike a pedalata assistita, contenendo di un ulteriore 3% le emissioni di CO2 già ridotte negli ultimi 5 anni del 48%.

“L’accordo con Nissan è in perfetta coerenza con l’impegno che da anni portiamo avanti nei confronti dell’ambiente. L’impiego degli e-NV200 a impatto zero rappresenta un ulteriore tassello del programma globale GoGreen ideato dal Deutsche Post DHL per abbattere entro il 2020 le emissioni di CO2  dell’intero gruppo del 30%”, Alberto Nobis, a.d. di DHL Express Italia.

Sperimentato ampiamente in severi test da parte di numerose flotte in ogni parte del mondo, l’e-NV200 ha soddisfatto anche le esigenze di servizio in Italia di DHL Express. In una simulazione d’impiego giornaliero nell’area di Roma, il commerciale Nissan ha portato a termine 45 spedizioni delivery ed effettuato 25 ritiri, in linea con il carico di lavoro quotidiano di un veicolo tradizionale, percorrendo circa 120 km in modalità totalmente elettrica. Per capire la reale possibilità di utilizzo, ed utilità, di un mezzo di consegna elettrico, basta dire che il limite dei 120 km è quello normalmente raggiunto dal 35% degli operatori europei del settore, mentre il 70% non supera i 100 km.

Oltre a permettere a chi consegna l’ingresso in numerosi centri urbani caratterizzati dal divieto di transito per i veicoli con motore termico, il van Nissan vanta anche un risparmio nei costi di gestione che può arrivare fino al 57% rispetto a un furgone diesel paragonabile e una forte diminuzione dei costi di manutenzione.

SHARE
Dario Cortimiglia
Giornalista professionista dal 2005, ottiene la laurea magistrale in Televisione, Cinema e Produzione Multimediale allo IULM e nel 2009 vince un concorso SKY per cortometraggi. Conclusione? Scrive di auto, ma è ancora convinto diventerà un grande regista. Founder & admin di @igers_messina e @exploringsicily.it.