Nissan ha svelato il suo nuovo sistema di alimentazione e-Power, una tappa importante nella strategia di elettrificazione del brand giapponese. Classificato come “Series Hybrid”, il primo modello a beneficiarne è la Nissan Note, prima vettura compatta prodotta in serie a essere equipaggiata con un sistema di questo tipo.

Il sistema e-Power utilizza la tecnologia dei veicoli elettrici perfezionata con la Leaf, ma a differenza di questa prevede anche un piccolo motore a benzina che serve a ricaricare all’occorrenza le batterie, eliminando così il bisogno di un caricatore esterno e garantendo la stessa erogazione di potenza.

LA TECNOLOGIA e-POWER
Il sistema e-Power è composto da un motore elettrico che fornisce coppia motrice alle ruote. L’energia generata dalla batteria viene trasmessa al gruppo propulsore costituito da motore a benzina, generatore, inverter e motore elettrico. Nei sistemi ibridi convenzionali, un motore elettrico a bassa potenza viene affiancato a un motore a benzina che provvede ad azionare le ruote quando la batteria si scarica (o quando si viaggia a velocità elevate).

Nel sistema e-Power, invece, il motore a benzina non è collegato alle ruote, perché la sua funzione è quella di caricare la batteria.

426159939_Nissan_introduces_new_electric_motor_drivetrain_e_POWER

A differenza di un veicolo totalmente elettrico, quindi, l’energia proviene anche dal motore a combustione e non soltanto dalla batteria. La struttura di questo sistema richiede generalmente un motore elettrico e una batteria di dimensioni maggiori, proprio perché la coppia motrice per le ruote proviene dal solo propulsore elettrico, che è anche il motivo per cui finora è stato difficile per le Case montare questo sistema sulle auto compatte.

Nissan ha ridotto al minimo il peso, sviluppato metodi di controllo del motore più reattivi e ottimizzato la gestione dell’energia creando così un sistema che utilizza una batteria più piccola di quella montata sulla Leaf.

426159944_Nissan_introduces_new_electric_motor_drivetrain_e_POWER

I VANTAGGI DI QUESTO SISTEMA
La nuova tecnologia Nissan è estremamente silenziosa, proprio come i veicoli totalmente elettrici, e siccome il motore a combustione interviene con meno frequenza e non è collegato direttamente alle ruote l’efficienza dei consumi è paragonabile a quella dei veicoli ibridi convenzionali.

È un sistema, insomma, che permette di sfruttare i vantaggi di un veicolo elettrico senza doversi preoccupare di caricare la batteria.

Nissan è impegnata a sviluppare sistemi di propulsione elettrica che utilizzano vari combustibili per rispondere alle esigenze dei diversi mercati mondiali. e-Poweer ne è un esempio, ma la Casa giapponese sta svolgendo attività di ricerca e sviluppo anche su SOFC (Fuel Cell a Ossido Solido).