Secondi diversi studi, circa il 25% degli incidenti stradali legati agli pneumatici si verificano perché la profondità del battistrada è inferiore al livello minimo, un aspetto che influenza negativamente lo spazio di frenata e la resistenza all’aquaplaning. In più, spesso gli automobilisti non conoscono nemmeno le condizioni dei loro pneumatici e il limite per la loro sostituzione.

Per accrescere la consapevolezza sullo stato di salute dei propri pneumatici e rendere la misurazione facile e rapida, Nokian Tyres presenta oggi un innovativo e rivoluzionario servizio, in collaborazione con Vianor e i partner tecnologici finlandesi Futurice e Affecto, in grado di riconoscere le condizioni degli pneumatici. Si chiama SnapSkan ed è un modo completamente nuovo per misurare la profondità del battistrada grazie alla tecnologia di scansione 3D.

Non c’è bisogno di installare alcun tipo di attrezzatura in auto e il servizio funziona con qualsiasi tipologia e marca di pneumatico.

Lo scanner automatico drive-over legge i pneumatici mentre una fotocamera identifica il veicolo in base al numero di registrazione. Quando la scansione è completata, il conducente può scegliere di ricevere il report degli pneumatici con un sms o via e-mail (gratuitamente).

“Il settore degli pneumatici, in termini di digitalizzazione, è rimasto un po’ indietro rispetto ad altre industry. È giunto il momento di sfruttare la tecnologia”. Ari Lehtoranta, presidente e CEO di Nokian Tyres.

Il primo punto di scansione SnapSkan si troverà a breve lungo la strada di accesso al parcheggio sotterraneo Q-Park Iso Erottaja, a Helsinki, in Finlandia. Nei prossimi mesi altri punti di scansione saranno installati sempre in Finlandia, mentre per vedere questo servizio in altri Paesi, magari anche in Italia, bisognerà attendere qualche anno.