Il dollaro vola verso il….baratro. Il petrolia vola verso le…stelle. Il vecchio aforisma: il mondo è fatto a scale c’è chi scende e c’è chi sale.
Gli Usa, sono ancora ricchi?, scendono. L’Italia, è stata mai ricca?, pure. Bush si presenta agli americani per rassicurarli: non c’è pericolo recessione. Il presidente della sua banca centrale lo smentisce: molte banche falliranno. Immaginate l’effetto domino?
In Italia siamo in campagna elettorale ma c’è ancora un governo in carica non per l’ordinaria amministrazione se si prendono decisioni che vincoleranno politicamente il governo che verrà. Noi abbiamo l’euro tanto forte da schiacciare il dollaro. Ma che ce ne facciamo se subiamo le ripercussioni dovute al dollaro anemico che rimane la moneta di tutte le contrattazioni internazionali. Quindi rincaro dei carburanti e dei beni alimentari trasportati su gomma. Il nostro Bush tace. Il silenzio è d’oro? Allora siamo veramente ricchi! (ore 09:00)