10 Marzo 2008 – Non ci sarà mai un’auto totalmente sicura finchè al volante ci sarò un essere umano. Quando il robot guiderà la nostra auto, freddo e razionale, inattaccabile da frustrazioni, depressioni, crisi di vario genere, esaltazioni, emozioni ma anche da alcol e droga (perché non ne potrà assumere), allora andremo sicuri per le strade. Campa cavallo…
La realtà di oggi, in Italia, è che i pirati della strada aumentano di numero. Col loro numero aumenta quello delle vittime. Ogni giorno un bollettino di guerra.
Per fermarli si può fare niente o poco. Dipende da tanti fattori. Per fermarli prima. Ma quando hanno ucciso le leggi ci sono e bisogna applicarle senza concessione alcuna.  E’ inaccettabile che pirati di compravata “affidabilità” dopo aver ucciso la prima, la seconda e anche la terza volta, abbiano la possibilità di riavere la patente. Diventano pirati con licenza di uccidere. Col beneplacito del magistrato tollerante, delle leggi che sono solo teoria, d’una società pronta alle lacrime d’occasione ed alla retorica da supermercato. (ore 09:00)