Alitalia come la “Signora delle camelie”. Peggio! Muore senza l’amore del suo Alfredo. In verità non c’era alcun Alfredo e nessun innamorato. Alitalia muore sola, da tempo abbandonata al suo destino.
Nessuno oggi, tra quanti avrebbero dovuto almeno tentare una cura, può dichiararsi esente da colpe. Dal governo ai sindacati, le responsabilità sono divise in parti uguali. Quel che oggi ci dicono l’uno e gli altri non è credibile.
Svenduta! Peggio regalata. Magari col timore che Air France-Klm non accettasse il “pacco”, tale diventato per miopia ed incuria. Quasi quasi dobbiamo anche ringraziare i francesi di essersi presi un ‘azienda ritenuta un aggregato di mendicanti al punto da essere valutata ua manciata di centesimi ad azione. Prendere o lasciare! Prendo, prendo e ti sto facendo un favore! Prodi e i suoi ministri ringraziano e per evitare ripensamenti benedicono l’annessione.
Grazie! Non so se Berlusconi & C torneranno a governare, né so se ritornando potranno fare qualcosa per cancellare questa umiliante infamia. Se è vero che Alitalia è la nostra compagnia di bandiera ci siamo venduti la nostra bandiera. Che vergogna! (ore 09:00)