Pene più severe, maggiori controlli, tolleranza zero. Niente di nuovo sotto il sole. Il sottosegretario ai Trasporti Giachino non annuncia niente di diverso da quanto in precedenti occasioni annunciato. Salvo ritrovarci al punto di partenza. Prendiamo atto che la revisione del Codice della Strada, al vaglio del Governo dal prossimo Settembre, punterà le maggiori attenzioni sui comportamenti scorretti alla guida. Prendiamo atto delle intenzioni di punire ancor più severamente di oggi chi usa il cellulare senza auricolare mentre guida o non allaccia la cintura di sicurezza, o supera i limiti di velocità o infine guida in stato di ebbrezza o sotto l’effetto di droghe. Prendiamo atto che tra i provvedimenti sarà inasprito quello del sequestro del mezzo.
Mi lasciano perplesso un paio di argomenti.
Il primo è di carattere statistico. Dal 28 Maggio al 20 Luglio scorso sono stati confiscati 699 autoveicoli. Solo? Per eccesso di virtuosismo controtendenza o per mancanza di capillari e assidui controlli?
Il secondo riguarda i comportamenti alla guida. Come si farà a controllare in modo efficace e “scientifico” il mancato uso dell’auricolare durante le telefonate mentre si guida? Saranno jellati solo quelli, pochi,  che per eccesso di distrazione saranno beccati in conversazioni estemporanee. Gli altri, la stragrande maggioranza, continuerà a fare del cellulare l’uso che ne fa attualmente.
Infine, un argomento che sa di utopia. Il sottosegretario Giachino dice che <<se togliamo i tir dalle strade e ristrutturiamo la rete miglioreremo le condizioni del traffico e quindi la sicurezza>>. Con un bel po’ di soldi d’investimenti nelle infrastrutture la rete viaria in tempi lunghi potrà anche essere migliorata. Per il trasporto delle merci dalla strada alla ferrovia e alla nave ho la certezza del contrario. Secondo voi gli autotrasportatori grandi e piccoli stanno già plaudendo all’ipotesi della politica dell’intermobilità che il Governo vorrebbe attuare? O si scateneranno in scioperi, blocchi stradali e amenità di altro tipo per difendere la categoria dall’estinzione?
Forum aperto. I lettori di Automotonews esprimano le loro opinioni. (ore 14:00)