Chi ha responsabilità di governo, ovunque nel mondo, vive ormai da mesi l’incubo di una crisi economica che per quanto drammaticamente comune si differenzia da un Paese all’altro per il modo di viverla. In tutti Paesi la preoccupazione primaria e convergente è affrontare uniti la crisi per tentare tutte le soluzioni possibili nel più breve lasso di tempo. L’Italia è il Paese che più di altri brilla per litigiosità e scioperi. Alitalia, scuola, università, trasporti pubblici, non c’è settore che improvvisamente non abbia riscoperto il vizio tutto italico di contestare  anche quel che è obiettivamente incontestabile. Probabilmente è questa la strada per superare la crisi e non lo sapevamo. Che stupidi, siamo! (ore 09:00)