Un anno fa la Fiat era ancora nel tunnel della crisi. Un anno dopo fuori dal tunnel il Gruppo torinese viene illuminata dal sole del mercato europeo che si nega ad altri per un eclissi dalla quale pochi si salvano. I dati Acea di febbraio sono impietosi per Volkswagen -5,9%, Peugeot -7,2, Renault -12,1, Bmw -12,5, Nissan -17,1, DaimlerChrysler -7,5, General Motors -1,2.
Con Fiat, oggi quarta potenza in Europa col 9,4% del mercato (prima Volkswagen 19,6%, secondo Gruppo Psa 14,4 e terza General Motors 10,1), sorridono le giapponesi Toyota e Honda mentre Ford, Audi e Seat tirano un sospiro di sollievo.
Il Gruppo Fiat, quindi, ha superato Renault al quarto posto e incalza proprio quella GM che avrebbe dovuto acquisirla. Nessuna sorpresa su questo fronte. Sorpresa sul fronte Renault la cui gamma è diventata una sorta di linea Maginot vulnerabilissima. La scivolata della Renault sembra una frana incontenibile. Le auto che fino ad ieri avevano tenuto bene il mercato ora non trovano più consensi. Si aspetta la nuova Twingo. Boh! Allo stato dei fatti c’è da chiedersi “Quo vadis”… Renault? (ore 09:00)

SHARE
Renato Cortimiglia
Fondatore di AutoMotoNews, ha lavorato in Gazzetta del Sud con vari incarichi, tra cui la responsabilità della pagina motori. Vincitore di numerosi premi e insignito di diversi riconoscimenti per l’attività divulgativa svolta nel mondo automotive, in particolare per la sicurezza e l’ecologia.