Il numero uno di Daimler, Dieter Zetsche, rischia di diventare l’ultimo erede di “re tentenna”. Il nostro nella ricerca di possibili alleanze, memore del ‘”pacco” Chrysler rispedito al mittente, non sa quale strada imboccare. Un giorno flirta con Fiat, un altro con Bmw. Un altro ancora afferma <<faremo da soli>> riguardo alla nuova generazione di auto dei segmenti A e B. Marchionne non ha fretta, in apparenza, e nell’attesa del grande passo di Zetsche incassa dallo stesso l’ammissione che <<i colloqui con Fiat stanno procedendo con l’obiettivo di realizzare una possibile partnership per i componenti e le tecnologie>>.
Motivo di soddisfazione per Zetsche è l’esercizio 2007 chiuso con ottimi risultati: l’utile operativo è cresciuto del 74,5%, l’utile netto ha sfiorato i 4 miliardi di euro, +5,3%, ma il fatturato è rimasto stabile a 99,4 miliardi di euro. Liberarsi di Chrysler è servito a qualcosa. Bella idea, Dieter! (ore 09:00)

NO COMMENTS

Leave a Reply