Livingstone il nuovo crociato. “Gerusalemme” liberata (dai suv)

Livingstone il nuovo crociato. “Gerusalemme” liberata (dai suv)

Ci mancava il mortale incidente di Milano provocato dalla improvvisa manovra di un suv, per la cronaca un Porsche Cayenne, per bollare definitivamente di pericolosità questo tipo di auto già accreditato di consumi esagerati e inquinamento.
Il signor Ken Livingstone, cognome impegnativo per un sindaco (laburista) anche se di Londra, ha cominciato una crociata contro Cayenne, Touareg et similia che ha avuto come primo atto la decisione di varare un ticket da 33 euro perchè i “Chelsea tractors” abbiano licenza di percorrere le strade urbane della City.
Livingstone, cognome a parte, deve essere diretto discendente di Riccardo Cuor di Leone, non tanto per essersi messo a capo di questa crociata ma soprattutto per avere varato l’off limits in piena campagna elettorale per la rielezione allo scranno di major. Messa sul piano dei consumi e quindi dell’inquinamento la decisione è condivisibile. Avrei voluto vedere Veltroni prendere analogo provvedimento da sindaco di Roma! Dominici, sindaco di Firenze, questo coraggio lo ha trovato, la Moratti, sindaco di Milano, si promette di calcare la mano dopo il positivo periodo sperimentale dell’ecopass, anche il sindaco di un piccolo comune come Brunate (Como) si è eletto a paladino protettore del suo borgo. Un sindaco chiama l’altro e la lista si allungherà certamente. Con buona pace dei costruttori di suv che fin oggi hanno banchettato in un mercato sempre più in espansione (a Gennaio scorso 20.485 unità vendute pari all’8,77% del mercato totale) che dovranno assistere impotenti ad una certa contrazione delle vendite.
Volkswagen pensa in positivo ed ha varato una promozione del tipo “Touareg tua (motore turbodiesel 3,0 litri 240 cv; nda) con 294 euro al mese”.
Alla faccia di Livingstone e soci. (ore 09:00)

NO COMMENTS

Leave a Reply