Stoccarda – Con il nuovo facelift, Mercedes-Benz ha arricchito la Classe G, rimarcandone la posizione leader tra i fuoristrada.  Concepita in origine principalmente come fuoristrada per i terreni più accidentati, dal 1979 la Classe G è stata protagonista di una formidabile evoluzione. Nel corso di 33 anni, Mercedes-Benz è riuscita ad affinare questa icona del fuoristrada, orientata inizialmente alla funzionalità, arricchendola con allestimenti premium e confort di guida pari a quello di una berlina con la Stella di categoria superiore. Oggi, la Classe G è considerata il punto di riferimento tra i fuoristrada esclusivi. Molte delle innovazioni introdotte da Classe G sono state ereditate anche dalla gamma suv firmata Mercedes-Benz. Negli ultimi decenni è stata più volte eletta fuoristrada dell’anno, un titolo che ha conquistato anche quest’anno.
Il profondo facelift 2012 ha trasformato questo classico fuoristrada in un modello destinato a confermare anche in futuro un rulo a sé nel panorama off-road. Il merito va anche ai nuovi motori, ad una dotazione nettamente più ricca, interni nuovi e ancora più raffinati e ad interventi esterni sapientemente studiati per conservare inalterato il classico design senza tempo che ha fatto della Classe G un’icona di stile nel panorama automobilistico.
Le modifiche degli esterni prevedono luci di marcia diurne a Led e nuovi retrovisori. Le versioni Amg presentano, inoltre, una nuova caratteristica mascherina del radiatore Amg a doppie lamelle e nuovi paraurti sottolineati da grandi prese d’aria. Completano il look sportivo degli esterni le pinze freno rosse e, anteprima assoluta, i cerchi in lega a 20 pollici.
Interamente rinnovate la plancia portastrumenti e la console comandi, caratterizzati da un inedito design ed inserti esclusivi, che conferiscono agli interni un look fresco ed estremamente raffinato. Tra i due strumenti circolari il guidatore trova ora un display a colori. Un altro grande schermo a colori è alloggiato, ben visibile, al centro: è quello del Comand Online con Dvd-Changer e Controller del Comand, di serie su tutti i modelli Classe G. Questo sistema di infotainment di nuova generazione, oltre all’accesso a Internet, offre funzioni off-road supplementari, il sistema di comando vocale Voicetronic e una connessione Bluetooth senza fili. Per non stravolgerne eccessivamente il carattere, anche negli interni sono stati mantenuti i tipici stilemi di Classe G. È rimasta quindi la maniglia di sostegno sul lato passeggero, gli interruttori di color argento posizionati in evidenza nel campo visivo del guidatore per i tre bloccaggi del differenziale e la leva del cambio di nuova configurazione sulla consolle inferiore.
A richiesta la Classe G può essere ora equipaggiata con dotazioni di sicurezza come Tempomat con regolazione della distanza Distronic Pplus, Blind Spot Assist e sistema di ausilio al parcheggio Parktronic con telecamera posteriore. L’Esp interamente riconfigurato dispone ora di stabilizzazione del rimorchio e funzione Hold. Inoltre, ad integrazione dell’allestimento interno di per sé già prestigioso sono disponibili tante altre possibilità di personalizzazione dall’esclusivo programma designo.
Tra le principali novità della gamma la G 63 Amg con V8 biturbo e funzione Eco start/stop di serie e la G 65 Amg con 12 cilindri biturbo.
Da parte sua la Glk è pronta a lasciare il segno su strada e in off-road, dove riesce ad esprimere al meglio tutte le sue doti. Grazie ad avveniristici sistemi di assistenza alla guida, motori agili ed efficienti, un design rinnovato e equipaggiamenti ancora più ricchi, la nuova Glk sottolinea la sua leadership nel segmento dei suv compatti.
I nuovi esterni conferiscono un’immagine di maggiore dinamismo. La carrozzeria coniuga gli elementi classici dei fuoristrada al linguaggio formale degli attuali modelli Mercedes. Linee decise, ampie superfici piane e la zona piatta e voluminosa del frontale e della coda sono in armonia con i tipici stilemi della carrozzeria Glk, propri di un funzionale fuoristrada. Tutto questo, oltre ad offrire svariati vantaggi su percorsi accidentati, ne garantisce altrettanti nell’uso quotidiano. La posizione rialzata permette una visione più completa del traffico, mentre la carrozzeria compatta convince per l’eccellente visibilità a 360 gradi.
I designer dell’Interior Competence Center hanno ridisegnato completamente la plancia: un’ampia modanatura in alluminio o in legno (a richiesta) si estende su tutta la larghezza. Spiccano anche le nuove bocchette circolari e ulteriori inserti in silver shadow. Accentuano ulteriormente l’atmosfera di benessere il volante sportivo, i nuovi colori dei rivestimenti, il design dei sedili, come anche l’illuminazione indiretta delle luci soffuse ambient con tecnologia Led, per la prima volta disponibili sulla Glk.
La gamma di motori consente a tutti i modelli il massimo comfort di trazione e brillanti prestazioni a fronte di consumi ed emissioni contenuti. Sono disponibili in totale sei modelli diesel e un benzina. La 250 BlueTec 4Matic dispone di un diesel a quattro cilindri con una potenza di 150 kW (204 cv) e una coppia di 500 Nm da una cilindrata di 2.143 cm3. Nonostante la potenza disponibile, si rivela attento ai consumi: il diesel consuma in media 6,1 – 6,5 litri di gasolio ogni 100 chilometri (159-169 g CO2/km, consumo combinato Nedc).
Ancora più parsimoniosi sono i due modelli a trazione posteriore 200 Cdi BlueEfficiency e 220 Cdi BlueEfficiency con cambio manuale a sei marce. Entrambe le versioni consumano appena 5,5 – 5,6 litri di gasolio per cento chilometri (143 – 147 g CO2/km, ciclo combinato Nedc). Ma il primato di potenza tra le versioni diesel spetta alla 350 Cdi 4Matic BlueEfficiency. Rispetto alla versione precedente, nonostante l’incremento di potenza di ben 25 kW (34 cv), il modello di punta consuma il 17% in meno, pari a 6,9 – 7,0 litri per 100 chilometri (179-183 g CO2/km, consumo combinato Nedc). 
Il modello a benzina 350 4Matic BlueEfficiency, dotato di motori a V di nuova generazione con tecnologia BlueDirect, si evidenzia per performance e consumi degni di nota. Oltre alla moderna tecnica motoristica, anche l’ampia gamma di soluzioni BlueEfficiency contribuisce al raggiungimento dello straordinario risparmio di carburante. Tra queste figura, oltre alla funzione Eco start/stop di serie, il cambio automatico a 7 marce 7G-Tronic Pplus. Anche il gruppo differenziale ad attrito ridotto, lo sterzo elettromeccanico e gli pneumatici a bassa resistenza al rotolamento contribuiscono alla riduzione dei consumi. 
Nell’ambito della strategia italiana le nuove versioni Sport e Premium, differenti nel design esterno e nelle dotazioni di bordo, sono in grado di rispondere in maniera esemplare alle richieste di diverse tipologie di clienti. Sport rappresenta la nuova porta di accesso alla gamma e si caratterizza per un allestimento completo e dinamico ed un prezzo di listino competitivo, che parte, nella motorizzazione 200 Cdi BlueEfficiency a trazione posteriore, da 35.730 euro. (ore 10:00)