Hamamatsu – Suzuki si prepara alle numerose sfide del 2013 presentando due nuovi modelli di moto da cross, le RM-Z450 e RM-Z250 e prosegue una tradizione che ha visto negli anni la Casa di Hamamatsu protagonista del mondo del motocross, grazie ai suoi mezzi altamente performanti, in grado di affrontare da protagonista tutte le sfide che si sono presentate nel corso del tempo.
I nuovi modelli cross sono il risultato di un coinvolgimento diretto  in continuo sviluppo promosso dalla Casa giapponese impegnata sui due fronti dei campionati di categoria mondiale: Fim World MX1, con  il campione Clement Desalle del Team Suzuki Rockstar Energy Suzuki World MX1, attuale leader di campionato, e il pilota estone Tanel Leok anch’egli ben classificato; Ama Motocross dove con il campione James Stewart del Team Yohshimura  e il Team  Rockstar Energy nel campionato Ama 250 cc stanno vivendo una stagione da protagonisti.
Le nuove RM-Z sono dunque uno spin-off diretto delle competenze e dell’esperienza dei tecnici Suzuki maturata in questi anni di gare nelle competizioni mondiali. Nello specifico Suzuki ha rinnovato questi modelli con l’installazione di nuovi pistoni, una nuova accensione, una nuova trasmissione cambio e uno schema sospensioni completamente rivisto. Le nuove RM-Z450 e RM-Z250 sono così in grado di sprigionare la loro grande potenza  rimanendo molto stabili e precise in ogni condizione di guida.
Le modifiche principali legate al motore, grazie ad un’alimentazione ad iniezione elettronica sviluppata da Suzuki, hanno permesso di ottenere una migliore accelerazione, un’ottima risposta del gas e un’erogazione molto fluida ai medi e alti regimi. Inoltre, grazie a un innovativo assemblaggio della biella e dei perni di biella, definito Diamond-Like Carbon (Dlc), è stato possibile ridurre le perdite di potenza causate dall’attrito, aumentando così le prestazioni. Il motore è supportato anche dalla presenza di un nuovo generatore più potente e da un cambio a 5 marce ora ancor  più fluido e preciso.
È stato rivisto il disegno e il metodo costruttivo del telaio di entrambi i modelli, rivisitando le sezioni dei travi telaio con il risultato di aver migliorato la flessibilità, mantenendo la proverbiale solidità del telaio in alluminio. Il cambiamento più sostanziale riguarda soprattutto le sospensioni, con la nuova Showa Separate Function Forks (Sff), con steli da 48 mm di diametro, caratterizzata dal sistema di separazione delle funzioni tra molleggio (stelo destro) e freno idraulico (stelo sinistro). La forcella è regolabile nel precarico e consente vari tipi di personalizzazione dell’anteriore, mentre al posteriore è stato montato un mono rivisto nei minimi dettagli, che si adatta perfettamente alle nuove caratteristiche del motore, offrendo una migliore trazione in uscita di curva.
Le nuove RM-Z450 e RM-Z250 sono state progettate per offrire una gestione della potenza ora fruibile da una più ampia gamma di motociclisti, maggiore affidabilità, nonostante la riduzione del peso complessivo, maggiore possibilità di personalizzazione da parte dell’utente, senza dimenticare la facilità di manutenzione. Tutti questi elementi, ereditati dall’esperienza con i prestigiosi team Suzuki, permette di creare il giusto mix di potenza e tecnica.