Nosovice – Si alza il sipario sulla nuova generazione della Hyundai i30 wagon, svelata agli appassionati al Salone dell’auto di Ginevra nel marzo scorso. Nello stabilimento Hyundai di Nosovice (Repubblica Ceca) è iniziata, infatti, la produzione delle vetture destinate al mercato italiano.
Dopo aver ottenuto “5 Stelle” di sicurezza EuroNcap e un punteggio leader (90%) nelle categorie “Protezione adulti” e “Protezione bambini”, Hyundai Motor Company Italy ha confermato la presenza in gamma della i30 wagon con le medesime motorizzazioni già disponibili sulla i30 5 porte (tre benzina e tre diesel), 1,4 e 1,6 litri con potenze variabili da 90 a 135 cv, con consumi ed emissioni al top del segmento.
In particolare, la i30 wagon, sarà disponibile in Italia anche nella versione 1.6 Crdi 110 cavalli in allestimento Blue Drive che, grazie all’innovativa tecnologia Isg “Start & Stop, alternatore modificato ed aerodinamica più efficace, è in grado di contenere sia le emissioni (110 g/km di CO2) sia i consumi (solo 4,2 l/100km).
Il listino della nuova wagon Hyundai di “segmento C”, già in prevendita nelle concessionarie Hyundai di tutta Italia, parte dai 17.150 euro “chiavi in mano” (esclusa Ipt) della entry-level 1.4 Classic, caratterizzata da un motore benzina da 90 cv, cambio manuale a 6 marce e un equipaggiamento di serie che include 6 airbag, Abs, Ebd, Esp, Tcs, Vsm, Hac, dispositivo “Flex Steer” che modifica, secondo lo stile del guidatore, la risposta dello sterzo, climatizzatore manuale, sistema audio Cd/Mp3 con computer di bordo, specchietti esterni regolabili (e riscaldabili) elettricamente, fendinebbia con luci a Led. Naturalmente, anche i30 wagon dispone dell’esclusivo pacchetto “Tripla 5 con km illimitati”: 5 anni di garanzia, 5 anni d’assistenza stradale e 5 anni di controlli gratuiti.
Anteriormente, Hyundai i30 wagon si distingue per la griglia esagonale frontale (family feeling della Casa) e i fari “a goccia”. L’ampio lunotto esalta la luminosità degli interni, permettendo al guidatore di beneficiare di una grande visibilità. Coerenti con l’esclusivo linguaggio stilistico “Fluidic Sculpture” sviluppato dal centro R&D europeo di Rüsselsheim (Germania), il design è particolarmente accattivante, tanto da fare sembrare la station wagon un filante coupé: uno stile fatto di eleganti nervature che scorrono orizzontalmente lungo i lati, fino a raccordarsi con i gruppi ottici ed il portellone posteriore, la cui soglia di carico è molto bassa (a livello del paraurti), per facilitare ogni operazione.
Rispetto alla 5 porte, Hyundai i30 wagon vanta una struttura più lunga (passo di 4.485 mm, 185 in più), elemento che ha consentito un significativo incremento della capacità di carico (528 litri, al top del segmento), esaltando il dinamico styling esterno della vettura. Peraltro, se si abbattono completamente i sedili posteriori, si dispongono addirittura di 1.642 litri (+18% rispetto al precedente modello). Un dato particolarmente importante in Italia, dove storicamente gli acquirenti Hyundai prediligono la versione wagon alla 5 porte.
Allan Rushforth, senior vice president e chief operating officer di Hyundai Motor Europe, ha affermato: <<Già al Salone di Ginevra gli addetti ai lavori sono rimasti colpiti dall’equazione vincente di i30 wagon, fatta di stile, qualità, tecnologia e contenuti di serie. Quest’auto intende infatti proporsi con successo verso quei clienti e giovani famiglie che ricercano vetture affascinanti e versatili, dall’ampia capacità di carico. Appuntamento a settembre in tutti i concessionari d’Europa>>.