Milano, Presentazione in grande stile, ieri sera a Milano, dell’XF 105 eXecutive, gioiello firmato DAF in edizione limitata e numerata. 99, infatti, saranno coloro che potranno aggiudicarsi il veicolo, destinato esclusivamente al mercato italiano e che gli intervenuti hanno potuto ammirare nel piazzale antistante la Triennale, simbolo dell’arte contemporanea e del design, all’interno di una grande cornice dorata in stile barocco. Incorniciato, proprio come se di un’opera d’arte di trattasse, e in effetti, l’intreccio di efficienza e armonia delle forme, unita a finiture a 5 stelle ne fanno la punta di diamante del marchio Eindhoven.
“E’ un cavallo di razza – ha affermato con orgoglio Roberto Giorni, amministratore delegato di DAF Veicoli Industriali – dedicato a professionisti che sanno anche apprezzare il bello”.
DAF si propone, insomma, un nuovo modo di vedere l’universo dei trasporti pesanti, rendendo un truck oggetto di culto, esclusivo e ricercato come accade nel mondo automobilistico. 2 gli elementi distintivi per ogni cliente: la griglia sul fronte cabina con il logo “XF 105 eXecutive” nera su fondo arancio e la targhetta con il numero di serie che va da 01 a 99.
La cabina risulta essere un vero e proprio salotto: volante in pelle, sedile conducente super air, frigorifero, lettino inferiore con cassetto, controllo automatico della temperatura, impianto hi-fi con lettore cd luxury VDO con 6 altoparlanti e kit telefono veicolare.
Bello e soprattutto affidabile perché dotato di ASR antislittamento ruote, VSC controllo di stabilità del veicolo e brake assistant, sistema in grado di adeguare l’intensità della frenata.
Il motore, PACCAR MX, 510 cv, raggiunge la massima potenza a soli 1400 giri ed è stato progettato per una durata di 1,6 milioni di km, il doppio della percorrenza media solitamente coperta da questo genere di veicoli.
Gli acquirenti dei 99 esemplari dell’XF 101 eXecutive limited edition, saranno omaggiati di un esclusivo cronografo Longines 3 sfere crono, anch’esso limitato a 99 esemplari come il veicolo e numerato.
“Abbiamo passione per l’eccellenza, non ci accontentiamo, vogliamo entrare nel cuore della gente – è intervenuto Mario Giagnoni, responsabile marketing della DAF – per questo ci siamo voluti legare al ciclismo, uno sport che racconta i valori del nostro territorio: sacrificio e impegno” e introduce Davide Boifava, manager del Team Ciclistico Professionistico Lpr, che porterà il logo DAF sulle maglie per i prossimi 3 anni. “Boifava è stato scelto perché è un vincente e perché è uno scopritore di talenti, tra cui Pantani e Ivan Basso”. La sua azienda, la Carrera Podium, produrrà 2 modelli di bicicletta firmati DAF: una mountain bike e una bici da corsa, nera, con telaio in alluminio, forcelle in carbonio e cambio shimano. La prima bici è stata “sfilata” da una custodia nera e mostrata al pubblico entusiasta.
A seguito della presentazione, è stata offerta una visita alla Triennale; a scelta, si poteva visitare la zona dedicata al design e all’architettura, oppure l’incantevole mostra di abiti griffati Armani. La serata è proseguita interamente in stile eXecutive. Il colore arancio del mezzo, infatti, era richiamato dagli arredi, dai fiori, e perfino dalle etichette del vino servito alla cena di gala. Insomma, DAF ha davvero voluto viziare i suoi ospiti. D’altronde, non ci si può aggiudicare un premio prestigioso come quello di “camion dell’anno 2007” se non dimostrando d’aver classe. (ore 15:00)