A quattordici anni di distanza dal lancio del primo modello, la più amata delle naked sportive made in Hinckley passa in Italia a rifarsi il trucco. Sostanzialmente identica alla versione 2005, la Speed Triple 2008 beneficia infatti dei sapienti tocchi della Marabese Design che ne ha curato il make-up per mantenerla al passo con i tempi.
Spinta dal noto tre cilindri in linea da 1.050 cc capace di 132 cv a 9.250 giri/minuto con una coppia massima di 105 Nm a 7.550 giri/minuto, la Speed rimane in vetta ai vertici prestazionali del suo segmento offrendo, come da tradizione, uno dei propulsori più divertenti e gustosi presenti sul mercato. Abbinata ad un cambio a sei marce dagli innesti addolciti, questa unità continua a stupire per la straordinaria elasticità che la contraddistingue, consentendole di riprendere fin dai regimi più bassi, sicuri di poter contare sempre su una forza straordinaria ad accompagnare l’ago del contagiri sino all’intervento del limitatore.
Su questa versione 2008 cambiano gli scarichi e con loro il sound, che si fa più acuto e meno gorgogliante; ma la coppia di silenziatori Arrow proposti in aftermarket contribuisce in parte a rimettere le cose a posto, migliorando sensibilmente anche l’erogazione lungo tutto l’arco di utilizzo.
Invariati anche telaio e sospensioni, con l’unica novità di una differente anodizzazione per i foderi della forcella, che adesso sono di colore nero.
Nuovi invece i freni con dischi flottanti da 320 mm di diametro abbinati a pinze radiali Brembo a quattro pistoncini e quattro pastiglie separate, comandate da una pompa radiale della giapponese Nissin. Nuovo anche il telaio reggisella posteriore, allungato per garantire un’abitabilità migliore a pilota e passeggero, che adesso possono godere di una sella più ampia e confortevole. Rinnovate anche le ruote in lega a sette razze, del 5% più leggere delle precedenti, gommate in primo equipaggiamento Dunlop Qualifier o Metzeler Sportec M3, nelle consuete misure 120/70-17 e 180/55-17.
Tra gli interventi di portata minore, da segnalare l’adozione di uno splendido manubrio conico a sezione variabile prodotto dalla Magura appositamente per la Speed Triple, nuovi fianchetti, frecce ereditate dalla sorella minore Street Triple ed il gruppo ottico posteriore  proveniente dalla Daytona 675, con plastica trasparente invece che rossa.
Tre i colori disponibili per la carrozzeria, ai precedenti Fusion White e Jet Black si va ad aggiungere lo squillante Blazing Orange che rende la Speed immediatamente riconoscibile anche in mezzo ad altre mille moto.
Invariato il prezzo: la Speed Triple 2008 costa infatti 11.500,00 Euro chiavi in mano, esattamente come il modello precedente. (ore 9:30)
 
 

NO COMMENTS

Leave a Reply