Colonia – La nuova Fiesta ST è la più veloce e dinamica compatta Ford di produzione, grazie a un’avanzata progettazione in direzione delle prestazioni di motore, trasmissione e chassis, per l’esperienza di guida definitiva. Sviluppata dal Team Ford RS, il ramo europeo del Global Performance Vehicle Group di Ford Motor Company, la Fiesta ST destinata all’Europa è spinta da un motore a benzina EcoBoost 1.6, che le permette di raggiungere i 100 km/h in soli 6,9 secondi, grazie ai 182 cavalli e ai 240 Nm di coppia. I consumi sono di soli 5.9 l/100km, con emissioni di 138 g/km di CO2. La velocità massima è di 220 km/h. Arriverà in Italia con il prezzo di 21.500 euro.
Il Team Ford RS ha aggiornato trasmissione, sospensioni, sterzo e freno per ottenere una straordinaria risposta al volante e dinamiche di guida esaltanti. Ha inoltre introdotto caratteristiche precedentemente riservate a modelli ad alte prestazioni di dimensioni superiori, come una versione avanzata del Torque Vectoring Control (eTVC), il controllo di stabilità impostabile su tre regolazioni, un cambio a sei marce e i freni a disco posteriori.
La praticità nell’utilizzo quotidiano è sottolineata dalla straordinaria efficienza, che garantisce il 20% dei consumi e delle emissioni in meno rispetto alla precedente generazione di Fiesta ST, ma con il 20% di potenza in più rispetto al motore da due litri.
La nuova Fiesta ST si distingue per un kit estetico caratterizzato da un’ampia griglia trapezoidale con disegno a nido d’ape, e da un diffusore posteriore che avvolge il doppio scarico cromato. Gli eleganti interni a elevato contrasto sono dominati dai sedili sportivi Recaro, e avvolti dal sound del motore trasmesso dal Sound Symposer, che indirizza le note più sportive e distintive dell’aspirazione verso l’interno dell’abitacolo. La Fiesta ST è dotata inoltre di Sync e MyKey.
<<La nuova Fiesta ST raggiunge livelli d’eccezione per quanto riguarda prestazioni, design e qualità, per rendere l’esperienza a bordo davvero straordinaria – ha dichiarato Juergen Gagstatter, ingegnere capo del programma Fiesta ST Nel cuore dei clienti europei c’è un posto speciale per le auto che uniscono sportività e praticità, e la nuova Fiesta ST è in perfetta sintonia con questa passione>>.
L’ eTVC applica una leggera coppia frenante alla ruota all’interno della curva per migliorare la tenuta di strada e ridurre il sottosterzo senza sacrificare la velocità. La versione avanzata di cui è dotata la Fiesta ST interviene tenendo conto della posizione del volante durante le accelerazioni e le frenate, mentre l’Esp può essere impostato su tre modalità: completamente operativo, a intervento limitato, o escluso per l’utilizzo in pista. I sistemi lavorano in sinergia con lo sterzo ad alta sensibilità e alle sospensioni con assetto sportivo e baricentro ribassato di 15 mm a elevata rigidità torsionale per restituire comodità e maneggevolezza in qualsiasi condizione.
Il servosterzo elettrico Epas assiste il guidatore con un angolo di sterzo dal rapporto più stretto (13.69:1) e un braccetto di sterzo più corto, per una risposta più immediata e diretta. La Fiesta ST è dotata di freni a disco posteriori, e di pinze freno con doppio pistone maggiorato, per frenate sicure e decise.
<<E’ un’auto che curva dopo curva disegna un sorriso sul volto di chi la guida –  ha spiegato Tyrone Johnson, capo del reparto ingegneria del Ford Team RSAffronta con precisione la strada erogando tutta la sua potenza in modo fluido e brillante>>.
Il peso ridotto del motore EcoBoost contribuisce a migliorare la maneggevolezza. Le tecnologie di cui è dotato, come il turbo, l’iniezione diretta ad alta pressione e la doppia fasatura variabile delle valvole, permettono prestazioni brillanti riducendo contemporaneamente i consumi.
La speciale calibrazione del motore e della trasmissione manuale a 6 marce è stata effettuata sul celebre anello nord del Nürburgring, in Germania, i cui 21 chilometri di circuito sono stati percorsi oltre 100 volte.
Il design esterno della Fiesta ST si distingue per il kit estetico completo di minigonne laterali, diffusore, per la griglia anteriore a nido d’ape e per le luci diurne a Led. I nuovi colori includono il Rosso Colorado, il Molten Orange e il Blu Performance. Inserti in fibra di carbonio, pedali e cambio in alluminio e il volante ST, sottolineano la sportività anche all’interno dell’abitacolo.
Ford ha sottoposto la nuova Fiesta a 850.000 km di test di resistenza. Per assicurare elevati livelli di affidabilità anche nelle condizioni più estreme, è stata guidata in pista per ulteriori 7.500 chilometri e ha percorso 5.000 chilometri su tracciati ad alta velocità. Uno dei test più estremi è stato effettuato sul circuito di Nardò, in Italia, dove la ST ha corso con l’acceleratore sempre al massimo per lunghe percorrenze e a temperature superiori ai 40 gradi.
<<Molti clienti vorranno guidare la loro Fiesta ST in pista, e abbiamo fatto in modo che motore, trasmissione, chassis e sospensioni siano all’altezza di tutte le situazioni in cui si possa trovare un’auto con le elevate prestazioni della ST>>, ha concluso Johnson.