Roma – Mahindra non dimentica le sue radici di costruttore di veicoli da lavoro. Anche XUV500 è infatti ora disponibile in una versione omologata autocarro, pensata per il tradizionale cliente della Casa indiana abituato ad utilizzare l’auto per impieghi di lavoro.
Le differenze più evidenti rispetto al suv introdotto in Europa a fine 2012 sono rappresentate dal numero dei posti (5 anziché 7) per fare posto ad un ampio vano di carico con una portata utile di 575 kg ed ovviamente la completa deducibilità fiscale del veicolo.
Per il resto, la nuova versione autocarro conserva tutte le caratteristiche di quella già nota, come il motore Euro 5 da 103 kW (140 cv) con turbocompressore a geometria variabile 4 cilindri turbodiesel common-rail di 2,2 litri a 16 valvole abbinata ad un cambio manuale a 6 marce ed alla trazione integrale inseribile elettronicamente.
 
CLICCA QUI PER LEGGERE IL NOSTRO TEST DRIVE.