New York – Al Salone Internazionale di New York Jeep ha presentato in anteprima mondiale il nuovo Cherokee 2014. Con l’introduzione del Model Year 2014, torna a far parte della gamma Jeep disponibile in Usa la nota denominazione Cherokee.
Il nuovo Jeep Cherokee 2014 offre tre innovativi sistemi di trazione integrale che assicurano capacità 4×4 in qualsiasi condizione di utilizzo. È il primo medium suv ad offrire il dispositivo di disconnessione dell'asse posteriore, sistema in grado di ridurre le perdite di energia quando non è necessario utilizzare la modalità 4×4, determinando una maggiore efficienza nei consumi. La disconnessione dell'asse posteriore consente di passare in modo fluido dalla trazione a due ruote motrici a quella a quattro ruote motrici e di assicurare quindi la gestione permanente della coppia senza intervento da parte del guidatore.
Disponibile sulle versioni Sport, Latitude e Limited, il sistema Active Drive I dispone di una unità di trasmissione della potenza (PTU) completamente automatica che assicura un funzionamento continuo a qualsiasi velocità, sia nella modalità a trazione integrale che in quella a due ruote motrici. Il sistema non richiede alcun intervento o feedback da parte del guidatore, provvede alle necessarie azioni correttive e migliora la risposta in condizioni di sovrasterzo e sottosterzo.
Disponibile sulle versioni Sport, Latitude e Limited, il sistema Active Drive II, invece, include una PTU a due velocità con gestione della coppia e marce ridotte. Nella modalità 4-Low, il sistema blocca l’asse anteriore e quello posteriore per assicurare maggiore potenza alle basse velocità e capacità nel traino. Il rapporto di riduzione delle marce ridotte di 2,92:1 migliora le prestazioni quando si affrontano tratti in salita oltre ad assicurare un eccellente rapporto finale di riduzione nella guida in fuoristrada estremo.
Tutti i sistemi 4×4 sono disponibili in abbinamento al sistema di gestione della trazione Selec-Terrain, che consente di scegliere tra le modalità per la guida on-road ed off-road quella più adatta ad affrontare una particolare superficie. Cinque sono le modalità disponibili: Auto, Snow, Sport, Sand/Mud e Rock.
Il Cherokee 2014 monta di serie su tutte le versioni il cambio automatico a nove rapporti del gruppo Chrysler. Si tratta del primo impiego in questo segmento di un cambio a nove marce.
Quanto ai motori troviamo il MultiAir2 Tigershark I-4 da 2,4 litri 184 cv e il nuovo V6 Pentastar da 3,2 litri 271 cv.
Negli Stati Uniti, Jeep Cherokee 2014 è disponibile con una gamma composta da quattro allestimenti e debutterà nel terzo trimestre del 2013. La gamma comprenderà gli allestimenti Sport, Latitude, Limited e Trailhawk, quest’ultimo dotato di badge Trail Rated.
 
Jeep Cherokee Trailhawk
La nuova versione Trailhawk coniuga le capacità 4×4 Jeep ad un look aggressivo. La versione comprende di serie aggressivi angoli di attacco e di uscita, complementi dei fascioni anteriori e posteriori unici nel loro genere, un assetto rialzato di un pollice (2,54 cm), il sistema Jeep Active Drive Lock con bloccaggio del differenziale posteriore, piastre di protezione e caratteristici ganci di traino di colore rosso. Il bloccaggio del differenziale posteriore può essere inserito dal conducente quando si trova in modalità marce ridotte. Il differenziale si blocca automaticamente in altre modalità, come per esempio in quella "Rock", per massimizzare la trazione sulla ruota in grado di garantire la maggiore presa.
Jeep Cherokee Trailhawk vanta un angolo di attacco di 29,8 gradi, un angolo di uscita di 32,1 gradi e un angolo di dosso di 23,3 gradi. L'altezza da terra in marcia è di 8,7 pollici (22 cm).
Il badge "Trail Rated" indica che la vettura è stata progettata per affrontare i percorsi off-road più impegnativi, classificati attraverso cinque categorie: trazione, altezza da terra, manovrabilità, articolazione e capacità di guado.