Bmw Z4, il fascino indiscreto della roadster

Bmw Z4, il fascino indiscreto della roadster

0 3

Monaco di Baviera – La nuova Bmw Z4 si presenta con una serie d’innovazioni nel campo della propulsione e nella gamma di equipaggiamenti che la elevano ad un’interpretazione autentica e contemporaneamente affascinante del tradizionale e famoso concetto di roadster. Dei nuovi equipaggiamenti esterni, una serie d’interventi mirati di ottimizzazione apportati agli interni, il nuovo pacchetto di equipaggiamenti design pure traction, la nuova motorizzazione d’ingresso sDrive18i e le ultime integrazioni dell’offerta di Bmw ConnectedDrive sono solo alcune delle novità che rendono la roadster dell'Elica, che debutta 25 anni dopo il lancio della leggendaria Z1, ancora più attraente e personalizzata.
Presentata al Salone internazionale dell’automobile di Francoforte nel 1987 la Z1 fece furore non solo per il concetto rivoluzionario delle porte, ma anche per le caratteristiche di guida. Con la Z1 iniziò l’attuale capitolo nella  storia delle roadster di Bmw che ha origini negli Anni Trenta e raggiunse la massima gloria quando la 328 vinse le Mille Miglia del 1940 e con la 507 nel 1955. Negli anni Novanta, i modelli Z3 e Z8 destarono un nuovo entusiasmo per il concetto  classico della due porte aperta. Così venne spianata la strada per la Z4 della prima generazione e il suo successore, il primo modello Roadster della marca che vantava un hardtop a  scomparsa.
Il successo della roadster moderna di Bmw è il risultato dell’applicazione coerente di un concetto automobilistico che ha influenzato sia il design che le caratteristiche di guida e trova attualmente la propria espressione autentica nella nuova Z4. Il cofano motore slanciato, il passo lungo, la linea di cintura bassa e la coda bassa marcano l’immagine dell’automobile in modo così chiaro ed inequivocabile come in nessun’altra vettura del segmento di appartenenza. Grazie alla posizione di guida bassa, proprio davanti all’asse posteriore, guidatore e passeggero percepiscono in modo particolarmente intenso gli impulsi di dinamica longitudinale e trasversale che agiscono sulle ruote posteriori. Il contatto diretto permette inoltre al guidatore di dosare la coppia motrice con la massima sensibilità e precisione. Il risultato è un roadster-feeling nel tipico stile Bmw.
Anche l’hardtop si integra con armonia nel disegno. Quando è chiuso, esso descrive una linea del tetto dall’andamento molto morbido. Delle generose superfici vetrate ottimizzano la vista in tutte le direzioni, aumentando anche la sensazione di spaziosità all’interno. Una volta aperto, i due elementi del tetto scompaiono, uno sopra l’altro, nella coda bassa della Roadster. Anche i montanti A verniciati in un elegante nero accentuano, soprattutto a tetto aperto, la silhouette bassa della nuova Z4. Un tocco di design che non passerà sicuramente inosservato a tetto chiuso sarà l’hardtop Bmw Individual, disponibile come optional nelle due tinte di contrasto nero pastello e Glaciersilber metallizzato. Premendo un pulsante l’hardtop si apre. La funzione è attiva fino a una velocità di 40 km/h; il processo automatico richiede 19 secondi.
I caratteristici doppi proiettori circolari descrivono insieme al largo doppio rene il design tipico di un modulo frontale di una roadster Bmw. I gruppi ottici bixeno di serie sono particolarmente lisci e si estendono fino ai passaruota anteriori. Le luci sono  equipaggiate con anelli luminosi a Led che generano la tipica luce diurna della marca. Inoltre, le sorgenti luminose si presentano in una forma tridimensionale che sottolinea la sofisticata tecnica del proiettore allo xeno. Lungo il bordo superiore i doppi proiettori circolari vengono completati da una luce di accento composta da unità Led e da una cornice metallica con la scritta Bmw. Gli indicatori di direzione laterali integrati vengono avvolti da un nastro cromato che esalta ulteriormente il carattere nobile delle unità d’illuminazione. Gli elementi a branchia intagliati nelle fiancate anteriori sono impreziositi da una cornice conica ridisegnata che dona agli indicatori di direzione laterali uno slancio particolarmente dinamico.
Per la nuova Z4 vengono offerte undici vernici per la carrozzeria, tra le quali le nuove  varianti di colore Mineralgrau metallizzato, Glaciersilber metallizzato e Valencia Orange  metallizzato, disponibili esclusivamente in combinazione con il pacchetto di equipaggiamenti design pure traction. Il nuovo pacchetto di equipaggiamenti conferisce un look particolarmente vivace.
All’interno l’ambiente è il risultato del contrasto cromatico ricco di  tensione tra il nero e l’arancione. I pannelli interni speciali delle porte, realizzati in Alcantara, e la sezione inferiore della plancia portastrumenti sono arancioni, mentre i sedili in pelle nera vengono abbelliti da cuciture decorative nel colore di contrasto Valencia Orange e da una striscia d’accento che si estende dalla superficie di seduta lungo la fascia centrale dello schienale. Anche questa striscia è arancione e viene incorniciata da due sottili bordini bianchi. A richiesta, i pannelli interni delle porte e la sezione inferiore della plancia portastrumenti sono disponibili anche in nero. Un altro componente esclusivo del pacchetto design pure traction è la modanatura interna realizzata come rete metallica e combinata con inserti in nero lucido negli apriporte e nella leva del cambio o nel selettore di marcia. Il nuovo optional sostituisce il pacchetto di equipaggiamenti finora offerto, design pure impulse, ed è disponibile a richiesta anche con altre vernici esterne.
Una delle novità integrate di serie nell’abitacolo sono le cornici in nero lucido delle bocchette centrali di aerazione e il control display ribaltabile del sistema di comando iDrive, montato a bordo in combinazione con l’optional sistema di navigazione Professional. Inoltre, la gamma delle modanature interne disponibili come optional è stata completata dalla variante in legno pregiato Fineline antracite. I modelli Z4 sDrive28i, Z4 sDrive35i e Z4 sDrive35is vengono offerti anche con l’equipaggiamento in pelle Kansas, disponibile come optional anche per gli altri due modelli.
In più, è stata arricchito il programma di cerchi in lega opzionali con delle varianti nuove. La selezione include dei nuovi cerchi con styling dei raggi a V nelle misure 17 e 18 pollici che vengono combinati sempre con pneumatici differenziati.
Il carattere di guida fortemente attivo della Roadster viene sottolineato anche dal pacchetto M Sport, disponibile come optional. Il pacchetto include un assetto sportivo M, cerchi in lega M da 18 pollici e un pacchetto di aerodinamica M con grandi prese d’aria nella minigonna anteriore e un inserto nel paraurti posteriore colore Anthrazit metallizzato. L’ambiente sportivo è garantito all’interno dai sedili sportivi, dal volante in pelle M, dal poggiapiede per il guidatore M, dai battitacco M e dal cielo del tetto colore antracite. L’ultimo tocco di eleganza è costituito dalla modanatura interna in Aluminium Carbon, dal pomello del cambio M in pelle e dalle lancette grigie della strumentazione combinata. La nuova Z4 sDrive35is è dotata di serie di una  versione speciale del pacchetto M Sport.
Al lancio la gamma di motorizzazioni verrà ampliata a cinque propulsori a benzina. La selezione comprende tre motori a quattro cilindri e due propulsori a sei cilindri: il loro principale elemento comune è la tecnologia TwinPower Turbo che garantisce in tutte le categorie di potenza un rapporto esemplare tra piacere di guida e consumo di carburante. Tutte le varianti della nuova Z4 soddisfano di serie già adesso i criteri della norma antinquinamento Euro 6 che entrerà in vigore nel 2014.
Come nuovo modello d’ingresso viene presentata la Z4 sDrive18i alimentata da un motore da 2.000 cc che raggiunge la potenza massima di 115 kW/156 cv al regime di 5.000  g/min. La nuova variante di propulsore a quattro cilindri mette a disposizione la propria coppia massima di 240 Newtonmetri tra 1.250 e 4.400 g/min. Il motore è abbinato  di serie ad un cambio manuale a sei rapporti ed è ordinabile anche con l’optional  cambio automatico a otto rapporti. Il nuovo modello accelera da 0 a 100 km/h in 7.9 secondi (cambio automatico: 8,1 secondi). La velocità massima è di 221 km/h (220 km/h). Il consumo di carburante misurato nel ciclo di prova combinato UE è di 6,8 litri per 100 chilometri e il valore di CO2 è di 159 grammi per chilometro; i valori sono validi sia per la versione a cambio manuale sia automatico.
Il pacchetto di tecnologia TwinPower Turbo include un sistema di sovralimentazione funzionante secondo il principio Twin-Scroll, l’iniezione diretta di benzina High Precision Injection, il comando valvole variabile Valvetronic e la regolazione  variabile degli alberi a camme doppio Vanos. Il pacchetto tecnologico viene montato nella  stessa configurazione anche nei motori da 2.000 cc dei modelli Z4 sDrive20i e Z4 sDrive28i. Anche per questi modelli, in alternativa al cambio manuale a sei rapporti viene offerto un cambio automatico a otto rapporti con paddles al volante. La taratura ottimizzata del cambio automatico contribuisce a realizzare delle accelerazioni ancora più scattanti da 0 a 100 km/h. Tutte le altre motorizzazioni, sDrive20i, sDrive28i, sDrive35i e sDrive35is restano nel programma.
La nuova Z4 trasmette il tipico piacere di guida del marchio considerando sia il desiderio di sportività che di comfort. Grazie al tasto di selezione della modalità di guida, di serie, è possibile impostare una configurazione adatta alla rispettiva situazione di guida e alle preferenze personali. Premendo il tasto basculante della consolle centrale si possono attivare le modalità di guida Comfort, Sport e Sport+. In questo modo non vengono influenzati solo la  rapidità di risposta del motore e la regolazione della stabilità di guida Dsc, qualora montata a bordo, ma anche le caratteristiche di cambiata del cambio automatico, la linea caratteristica del Servotronic e la mappatura degli ammortizzatori a regolazione elettronica. A seconda della modalità di guida selezionata vengono attivati dei setup della vettura caratteristici e nettamente distinguibili tra di loro.
Ulteriori componenti dell’equipaggiamento di serie sono la luce allo xeno e l’impianto di climatizzazione, il lunotto termico in vetro, il sistema automatico soft-close per il cofano del bagagliaio, nonché i pneumatici runflat e l’indicatore avaria pneumatici. La radio Bmw Business con lettore cd, il connettore Aux-In e sei altoparlanti sono a bordo di serie in tutte le varianti della roadster; in alternativa o come integrazione vengono offerte la radio Bmw Professional e il sistema HiFi Professional con 14 altoparlanti. Il sistema di navigazione Professional, disponibile anche come optional, offre una rappresentazione cartografica ad alta definizione sul monitor di bordo da 8,8 pollici del sistema di comando iDrive, inclusa l’immagine 3D. I dati di navigazione del sistema vengono memorizzati sul disco rigido della vettura che prevede inoltre uno spazio di memoria di 12 GB per la collezione musicale personale.
Inoltre, è stata nuovamente ampliata la gamma di sistemi di assistenza del guidatore e di servizi di mobilità di Bmw ConnectedDrive. La nuova Z4 è equipaggiabile per esempio con un  sensore pioggia, Adaptive light control e High beam assistant. In più, sono disponibili la  regolazione di velocità con funzione frenante e il Park distance control con sensori inseriti nel  frontale e nella coda della vettura. In combinazione con il sistema di navigazione Professional l’optional Connected Drive Services consente di utilizzare a bordo dei servizi d’informazione e d’intrattenimento sulla base di internet. L’equipaggiamento opzionale è la prerogativa per utilizzare in automobile le applicazioni ufficiali attraverso il Control display e l’iDrive controller. Inoltre, è disponibile la funzione Real time traffic information che fornisce al guidatore degli avvertimenti in tempo reale su eventuali code e raccomandazioni di deviazione. Grazie alle applicazioni ufficiali Bmw, i proprietari di un Apple iPhone possono ricevere le stazioni di webradio e visualizzare sul monitor di bordo delle informazioni di Facebook e Twitter e farsele leggere. Inoltre, l’offerta di Bmw ConnectedDrive per la nuova Z4 include anche i teleservices, remote services, concierge services e la chiamata di soccorso intelligente  con rilevazione automatica del luogo dell’incidente e della gravità dell’infortunio.

NO COMMENTS

Leave a Reply