Verona  – Sia nelle versioni a trazione anteriore, sia in quelle 4×4, la nuova Octavia Wagon propone qualità da media a un prezzo da compatta. La vettura, cresciuta significativamente nelle dimensioni, convince grazie all’ottimo rapporto qualità/prezzo, con un’offerta di spazio senza pari, funzionalità ai massimi  livelli, consumi contenuti, innovativi sistemi tecnologici per la sicurezza e il comfort, tante soluzioni “Simply Clever” e il nuovo design. La vettura pesa fino a 102 kg in meno rispetto alla precedente.
La nuova Škoda Octavia Wagon, decisamente cresciuta rispetto al modello precedente, può ospitare comodamente cinque passeggeri e i loro bagagli. Le misure esterne e interne di Octavia Wagon e Octavia Wagon 4×4 sono identiche. La vettura è 90 mm più lunga (4,66 metri) e 45 mm più larga (1,81 metri esclusi gli specchietti retrovisori esterni) della Octavia Wagon II. Il passo è aumentato di 108 mm: una soluzione che si traduce in una spaziosità interna ancora maggiore.
Nel segmento delle compatte nessun’altra vettura offre un abitacolo tanto lungo o un maggior spazio per le ginocchia nella parte posteriore. Rispetto al modello precedente, la lunghezza interna è aumentata  di 33 mm, arrivando a 1.782 mm. Lo spazio per le gambe sui sedili posteriori è cresciuto di 26 mm, fino agli attuali 73 mm. Sono stati ottimizzati anche i valori relativi allo spazio per la testa sia nella parte anteriore, sia in quella posteriore dell’abitacolo (anteriore: 983 mm vs 981 mm; posteriore: 995 mm vs 984 mm). Anche lo spazio a livello dei gomiti è notevolmente incrementato: + 39 mm nella parte anteriore (1.454 mm) e + 26 mm in quella posteriore (1.449 mm), così come lo spazio all’altezza delle spalle, portato a 1.398 mm davanti (+19 mm) e a 1.378 mm dietro (+4 mm).
La nuova Octavia Wagon stabilisce un ulteriore record per quanto riguarda il bagagliaio: grazie a una capacità di base pari a 610 litri (+5 litri rispetto alla Wagon precedente e +20 litri rispetto alla Octavia berlina). Abbattendo il divano posteriore, il volume di carico della Wagon raggiunge addirittura i 1.740 litri (1.655 litri per il modello precedente). Gli schienali dei sedili posteriori possono essere abbattuti semplicemente premendo un pulsante posizionato all’interno del bagagliaio; inoltre, ribaltando lo  schienale del sedile del passeggero anteriore è possibile trasportare oggetti lunghi fino a 2,92 m. L’accesso al vano bagagli è estremamente comodo e, grazie a un design accurato, l’ampio portellone agevola le operazioni di carico: l’altezza di apertura del bagagliaio è di ben 1.070 mm (+ 9 mm  rispetto al modello precedente), una misura che coincide con la larghezza massima (Octavia Wagon II: 1.061 mm). L’altezza della soglia di carico è di 631 mm (- 6 mm).
L’abitacolo della nuova Octavia Wagon è equipaggiato con tutte le dotazioni intelligenti già presenti a bordo della berlina. Un supporto per dispositivi multimediali nel vano portaoggetti della consolle centrale può ospitare telefono cellulare o iPod. Se è necessario trasportare delle bevande, nessun problema: ci sono i portabottiglie, fino a otto supporti separati per altrettanti contenitori. Di serie anche il raschietto per il ghiaccio, sistemato nel portellino che dà accesso al serbatoio, e l’alloggiamento per il giubbotto ad alta visibilità sotto al sedile del conducente.
quelli della generazione precedente.
L’ampia gamma di motorizzazioni va dal 1.2 Tsi 105 cv (77 kW) al propulsore top di gamma 1.8 Tsi 180 cv (132 kW). Tutti i motori sono dotati, già nella versione base, di start/stop e sistema di recupero dell’energia in frenata. La versione GreenLine impiega il propulsore 1.6 Tdi 110 cv (81 kW), che fa segnare un consumo di appena 3,3 litri di gasolio ogni 100 km, a fronte di emissioni di CO2 di soli 87 g/km. Arriverà anche una variante a metano.
Due i propulsori disponibili per le versioni 4×4: 1.6 Tdi 105 cv (77 kW) e 2.0 Tdi 150 cv (110 kW). Rispetto al modello precedente, consumi ed emissioni sono stati ridotti in media del 14%. Tutte le Octavia Wagon a trazione integrale permanente offrono sistema start-stop e dispositivo per il recupero dell’energia di serie.
In Italia weekend porte aperte 25-26 maggio
Motorizzazioni al lancio.
Benzina
1.2 Tsi 105 cv (77 kW) con cambio manuale a 6 rapporti
1.4 Tsi 140 cv (103 kW) con cambio manuale a 6 rapporti
1.8 Tsi 180 cv (132 kW) con cambio manuale a 6 rapporti
1.8 Tsi 180 cv (132 kW) con cambio Dsg a 7 rapporti
Diesel
1.6 Tdi 105 cv (77 kW) con cambio manuale a 5 rapporti
1.6 Tdi 105 cv (77 kW) 4×4 con cambio manuale a 6 rapporti
1.6 Tdi 105 cv  (77 kW) con cambio Dsg a 7 rapporti
2.0 Tdi 150 cv (110 kW) con cambio manuale a 6 rapporti
2.0 Tdi 150 cv (110 kW) 4×4 con cambio manuale a 6 rapporti
2.0 Tdi 150 cv (110 kW) con cambio Dsg a 6 rapporti
Introduzioni successive: 1.2 Tsi 105 cv (77 kW) con cambio Dsg a 7 rapporti, 1.4 Tsi 140 cv (103 kW) con cambio Dsg a 7 rapporti, 1.6 Tdi 90 cv (66 kW) con cambio manuale a 5 rapporti, 1.6 Tdi 110 cv (81 kW) GreenLine con cambio manuale a 6 rapporti
Allestimenti Active, Ambition, Elegance, prezzia a partire da 19.610 euro.