Salamanca, da Gennaio 2004 sul mercato italiano Chevrolet, marca del Gruppo General Motors, ha per due anni affrontato la concorrenza solo con una gamma dotata di motori a benzina. Nonostante l’handicap è riuscita nell’anno d’esordio a vendere 30.079 unità e nel 2005 34.833. L’anno scorso è stata varata l’ “operazione Gpl” che si è rivelata vincente se è vero, com’è vero, che Chevrolet ha venduto 37.739 auto scalando al quindicesimo posto nella classifiche tutte marche, dietro a Nissan che ha consuntivato 39.150 unità ma scavalcando Hyundai, Kia, Suzuki e Smart, per cui l’Italia è diventato il secondo mercato europeo dopo la Russia con 111.458 immatricolazioni. Ora, dopo avere avviato l’ “operazione Diesel” con la suv Captiva a fine 2006 e l’ammiraglia Epica ad inizio 2007, Chevrolet passa alla fase conclusiva della dieselizzazione dotando di unità a gasolio anche la Nubira SW e la berlina di segmento D Lacetti che saranno disponibili sul mercato rispettivamente il 6 Aprile e il 6 Maggio. E secondo le previsioni del presidente di Chevrolet Italia, John Passadis, le vendite 2007 toccheranno le 42.000 unità. Il propulsore di queste due auto è lo stesso della Captiva e della Epica ma con la dotazione di 121 cv. Si tratta di una unità di 1.991 cc 16v realizzata da GM Powertrain con turbocompressore a geometria fissa, controllo elettrico della sovrapressione e intercooler, sistema avanzato di filtraggio del particolato a rigenerazione attiva di serie, common rail Bosch di seconda generazione, caratterizzata da una curva di coppia piatta e con valori elevati a tutti i regimi che garantisce ottime prestazioni ed emissioni ridotte, silenziosità grazie al volano bimassa ed al modulo alberi di equilibratura. Con questo motore sia Nubira SW sia Lacetti aggiungono entrambi due nuovi allestimenti alle loro gamme. Per la Nubira SW la 2.0 TCDi SX che costa euro 18.550,00 e tra gli equipaggiamenti di serie ha radio cd, climatizzatore automatico e fendinebbia; la 2.0 TCDi CDX Leather che costa euro 20.200,00 ed aggiunge al corredo di serie interni in pelle, controllo elettronico della velocità, caricatore per 5 cd e cerchi in lega. I nuovi allestimenti della Lacetti sono il 2.0 TCDi SX al prezzo di euro 16.820,00 e di serie, tra l’altro, radio cd, aria condizionata e fendinebbia; e il 2.0 TCDi SX Leather che per 18.170,00 euro aggiunge selleria in pelle, spoiler posteriore e cerchi in lega. Si tratta di prezzi di assoluta concorrenza. Basta ricordare, a questo proposito, che tutte le Lacetti nel lungo elenco della dotazione di serie annoverano ABS a 4 canali con EBD, doppio airbag anteriore e doppio laterale, alzacristalli elettrici anteriori e posteriori. La Nubira SW, da parte sua, vanta ABS con EBD, TCS (su CDX Leather), airbag anteriori e laterali e quattro alzacristalli elettrici. (ore 09:00)

Renato Cortimiglia
Fondatore di AutoMotoNews, ha lavorato in Gazzetta del Sud con vari incarichi, tra cui la responsabilità della pagina motori. Vincitore di numerosi premi e insignito di diversi riconoscimenti per l’attività divulgativa svolta nel mondo automotive, in particolare per la sicurezza e l’ecologia.

NO COMMENTS

Leave a Reply