Goodwood – In occasione del Festival of Speed Peugeot svela RCZ R, versione potenziata della coupé sportiva. Il nuovo 1,6 litri da 270 cv colloca la RCZ R in un inedito campo di prestazioni e di efficienza. In sintonia con questa motorizzazione, i collegamenti al suolo specifici, abbinati a un differenziale a slittamento limitato Torsen, assicurano un’efficacia e sensazioni dinamiche di altissimo livello. RCZ R sarà presentata al Salone di Francoforte in settembre e commercializzata all’inizio del 2014.
Il nuovo Thp da 270 cv, per soli 1,6 litri di cilindrata, stabilisce un record di potenza specifica nella categoria; con circa 170 cv/litro è tra i migliori al mondo per un veicolo di serie ed è già conforme alla norma antinquinamento Euro 6. Il lavoro effettuato sull’aerodinamica ha permesso di aumentare il carico posteriore di 15 daN grazie a un nuovo spoiler, che favorisce la stabilità alle alte velocità, senza penalizzare la resistenza aerodinamica. La ricerca dell’alleggerimento è stata alla base anche dello sviluppo dei componenti specifici. Così è stato ottenuto un risparmio di peso di 17 kg rispetto alla RCZ da 200 cv. Con una massa di 1280 kg, RCZ R dispone dunque di un rapporto peso/potenza di soli 4,7 kg/cv.
Con arcate Nero Opaco e proiettori con corpo scuro color Titanio, RCZ R si contraddistingue per le caratteristiche sportive. L’assetto ribassato di 10 mm e le ruote da 19 pollici più larghe e più sporgenti, a tutto vantaggio dell’aderenza e della motricità, conferiscono a RCZ R un assetto ancora più marcato. I cerchi sportivi specifici bicolore, diamantati/nero opaco, sono personalizzati con una R fresata direttamente nella lega leggera. Sono stati disegnati per ospitare i nuovi freni sovradimensionati, con pinze anteriori rosse “firmate” da Peugeot Sport, e per ottimizzarne il raffreddamento.
Il grande alettone posteriore fisso contribuisce non solo a migliorare l'assetto aerodinamico, ma anche ad allungare la silhouette posteriormente. Il nuovo diffusore rispetta il look pulito che caratterizza il posteriore di RCZ R ed integra due grossi terminali cromati e simmetrici, segno evidente di un impianto di scarico riprogettato ai fini delle prestazioni e della sonorità. Le lettere Peugeot in rosso sulla calandra e il monogramma R, che ritroviamo anche nel posteriore, completano la firma esterna di RCZ R.
Disponibile in 4 tonalità (Rosso Eritrea, Nero Perla Nera, Grigio Sidobre e Bianco Opale), RCZ R propone anche un’offerta di personalizzazioni composta dal tetto in carbonio lucido o satinato, di adesivi della carrozzeria e di gusci dei retrovisori neri. L’alto livello di equipaggiamenti di sicurezza e di comfort è completato su RCZ R dai proiettori allo Xeno con lavafari e dal sistema multimediale Wip Nav Plus.
Il Sound System abbinato a un condotto di aspirazione specifico, e a un impianto di scarico riprogettato, permette di apprezzare il carattere sportivo della nuova motorizzazione di RCZ R seguendo il ritmo delle accelerazioni e dei cambi marcia.
Il temperamento sportivo di RCZ R si esprime anche nei dati prestazionali: velocità massima 250 km/h (limitata elettronicamente); accelerazione 0 -100 km/h in 5,9 secondi, 0-400 metri in 14,2 secondi, 0-1000 metri in 25,4 secondi. Anche le riprese sono di altissimo livello: si passa da 80 a 120 km/h in 6,8 secondi in sesta marcia.
La definizione dei sei rapporti del cambio manuale è specifica, a vantaggio delle accelerazioni e delle riprese. Il baricentro ribassato, l’efficienza aerodinamica, la regolazione specifica dell’insieme ruote sospensioni (carreggiata, incidenza e campanatura, cerchi più larghi di +0,5 pollici) e i pneumatici Goodyear Eagle F1 Asymmetric 235/40 R19 ottimizzano l’aderenza e garantiscono un’eccezionale tenuta di strada. I collegamenti al suolo adottano nuove leggi di ammortizzazione, rigidezze delle molle aumentate e un centraggio più arretrato della barra antirollio, che permettono una grande agilità.
I dischi, di 380 mm di diametro e di 32mm di spessore, sono flottanti su una gabbia in alluminio, che contribuisce ad alleggerire e a raffreddare l’impianto frenante, al pari delle ventilazioni interne del disco, la cui ottimizzazione deriva dall’esperienza di Alcon nelle competizioni. Il tutto assicura all’impianto frenante una notevole resistenza e offre a RCZ R una sicurezza e prestazioni eccezionali, con uno spazio d'arresto 130 – 0 km/ in meno di 61m.

NO COMMENTS

Leave a Reply