Monaco di Baviera – La Bmw i3 è la prima vettura elettrica premium del mondo disegnata sin dall’inizio per questa forma di propulsione. Il risultato è un’automobile che trasmette il tipico piacere di guida di una Bmw, senza tuttavia produrre emissioni e regalando una gioia finora mai raggiunta in una vettura ad alimentazione elettrica. Oltre all’architettura unica della vettura, realizzata con la struttura LifeDrive e l’abitacolo realizzato in materiale sintetico rinforzato con fibra di carbonio (Cfrp), il Bmw Group ha progettato e realizzato, nell’ambito di Bmw eDrive, l’elettromotore, l’elettronica di potenza e la batteria agli ioni di litio ad alte prestazioni. Così, anche per quanto riguarda la prima vettura elettrica del brand Bmw i, il tipico piacere di guida è una caratteristica di prodotto fondamentale. Un contributo proviene dai sistemi di assistenza del guidatore e dai servizi di mobilità di Bmw ConnectedDrive, sviluppati appositamente per la i3, nonché dal progetto 360 gradi Electric. Grazie al collegamento in rete intelligente, essi intensificano l’esperienza premium nel rapporto con la mobilità esclusivamente elettrica, vissuta nell’ambiente urbano.
Il vero piacere di guidare offerto dalla i3 è il risultato di un concetto portato avanti con coerenza. Gli ingegneri sono riusciti a creare il connubio ideale per la mobilità urbana tra peso della vettura, prestazioni di guida ed autonomia. Tutto questo grazie all’architettura LifeDrive e alla tecnologia Bmw eDrive. L’utilizzo del materiale leggero Cfrp per l’abitacolo compensa il peso della batteria agli ioni di litio. Grazie alla ripartizione equilibrata delle masse tra gli assi nel rapporto 50 : 50, la posizione bassa e centrale dell’accumulatore di energia favorisce l’agilità della vettura. L’elettromotore, montato in prossimità dell’asse posteriore condotto, offre delle caratteristiche prestazionali uniche in questa tipologia di motori, assicurando la migliore trazione possibile. Le caratteristiche di guida della i3 sono contraddistinte da una maneggevolezza su misura per la guida in città. L’erogazione lineare di potenza dell’elettromotore e la taratura rigida dell’assetto, lo sterzo ad alta precisione e il diametro di sterzata decisamente piccolo di 9,86 metri creano un’interpretazione di elettromobilità tipica di Bmw. L’elettromotore genera una potenza di 125 kW/170 cv e una coppia massima di 250 Newtonmetri, disponibile immediatamente al momento dell’avviamento da fermo. La potenza specifica e la rapidità di risposta dell’elettromotore dal peso di solo 50 chilogrammi raggiungono un livello finora unico nel campo dell’elettromobilità. La costruzione specifica dell’elettromotore sincrono, sviluppato appositamente per la i3, determina un’erogazione di potenza lineare fino ai campi di regime superiori. La i3 accelera da 0 a 100 km/h in 7,2 secondi. Per l’accelerazione da 0 a 60 km/h la vettura impiega solo 3,7 secondi. L’intensiva esperienza di guida è anche il risultato del One-Pedal-Feeling della i3, configurato dagli ingegneri di motoristica del Gruppo. Nel momento in cui il guidatore rilascia il pedale dell’acceleratore viene attivata immediatamente la modalità di recupero di energia. L’elettromotore passa dalla funzione di alimentazione a quella di generatore, invia la corrente alla batteria agli ioni di litio, producendo contemporaneamente un effetto frenante controllabile dal guidatore con la massima precisione. La potenza di recupero dipende dalla velocità e, a velocità superiori, viene realizzato un “sailing” il più efficiente possibile, mentre a basse velocità il risultato è un elevato effetto frenante.
Nella guida giornaliera, la batteria agli ioni di litio dona alla i3 un’autonomia di 130 – 160 chilometri. Nel modo Eco Pro l’autonomia è potenziabile di circa 20 chilometri e nel modo Eco Pro+ di ulteriori 20 chilometri. A richiesta, la i3 è equipaggiabile con un range extender che durante la guida mantiene costante il livello di carica della batteria agli ioni di litio non appena esso è calato sotto un determinato valore. Questa funzione la svolge un motore bicilindrico a benzina da 25 kW/34 cv montato sopra l’asse posteriore, vicino al motore elettrico. L’autonomia massima nella guida giornaliera aumenta così a circa 300 chilometri.
La i3 è la prima vettura elettrica al mondo collegata completamente in rete. In nessun’altra automobile lo scambio d’informazioni tra la vettura, il suo guidatore e l’ambiente esterno raggiunge un livello comparabile. Nella i3 gli affidabili servizi di ConnectedDrive nella loro nuova versione, presentata nel 2013, verranno messi a disposizione attraverso una carta Sim integrata fissa nella vettura. I servizi di navigazione sviluppati appositamente per l’elettromobilità completano le offerte già conosciute, come i Concierge Services e la chiamata di soccorso avanzata. Inoltre, grazie alla Bmw i Remote App, il guidatore potrà scambiare in qualsiasi momento delle informazioni sulla vettura utilizzando il suo smartphone. Oltre alla navigazione per pedoni, per esempio per il percorso dal parcheggio alla destinazione finale e ritorno, ConnectedDrive offre anche una guida a destinazione intermodale, unica su scala mondiale, che include nella pianificazione di mobilità anche i collegamenti offerti dai trasporti pubblici locali. L’obiettivo del collegamento in rete intelligente: il massimo piacere di guida in un’automobile che a livello locale funziona a emissioni zero. I servizi speciali di ConnectedDrive sviluppati appositamente per Bmw i si concentrano sulla navigazione e sulla gestione energetica. L’assistente di autonomia accompagna la pianificazione del percorso e la guida. Se la destinazione selezionata nel sistema di navigazione si trova al di fuori del raggio di autonomia della vettura, il guidatore viene supportato attraverso la proposta di guidare nel modo Eco Pro oppure Eco Pro+, oppure attraverso il calcolo di un percorso alternativo a maggiore efficienza. Nel caso in cui si rendesse necessaria una ricarica a una stazione di carica pubblica, il sistema visualizza al guidatore le stazioni disponibili in zona. Il sistema di navigazione della BMW i3 offre inoltre un’indicazione dinamica dell’autonomia che informa il guidatore con un altissimo grado di precisione, di attualità e di affidabilità sulle possibilità di raggiungere la sua destinazione con le riserve di energia disponibili. Il calcolo considera tutti i fattori che influenzano l’autonomia. Il calcolo avviene su un server Bmw e viene trasmesso al sistema di navigazione attraverso la carta Sim montata nella vettura. La rappresentazione dell’autonomia è particolarmente chiara e viene visualizzata sul display centrale d’informazione nella cartina di navigazione sotto forma di un cerchio (cosiddetta ragnatela dell’autonomia).
Nella i3 anche il collegamento in rete tra guidatore e vettura si eleva a una dimensione completamente nuova. L’applicazione ufficiale ConnectedDrive Remote App di Bmw i mette a disposizione sullo smartphone del cliente i dati della vettura utili per la pianificazione della mobilità. Se la i3 è collegata a una stazione di carica o alla Bmw i Wallbox, l’alimentazione di energia è controllabile dallo smartphone. Anche l’impianto di climatizzazione e il riscaldamento della batteria ad alta tensione sono attivabili a distanza. E, infine sarà possibile trasmettere delle destinazioni di navigazione dallo smartphone alla vettura. L’applicazione indica al guidatore le stazioni di carica libere ed occupate e se esse si trovano nel raggio di autonomia momentaneo della vettura. In più, per la i3 saranno disponibili numerosi innovativi sistemi di assistenza del guidatore di ConnectedDrive, sviluppati appositamente per aumentare il comfort e la sicurezza nella mobilità urbana, per esempio, l’assistente di parcheggio, la telecamera di retromarcia e la Speed Limit Info. L’obiettivo a livello di autonomia era di permettere al cliente della i3 di coprire il tipico fabbisogno energetico attraverso due, al massimo tre processi di carica alla settimana. Gli studi eseguiti nell’ambito di project i, con oltre 1000 utilizzatori e circa 20 milioni di chilometri, hanno dimostrato che la distanza media percorsa ogni giorno è di circa 45 chilometri. In alternativa alla Wallbox offerta da Bmw i può venire utilizzata anche la presa di corrente di casa. Per soddisfare le richieste personalizzate dei propri clienti nel campo dell’approvvigionamento elettrico e della pianificazione della mobilità, Bmw i ha messo a punto un ampio pacchetto di prodotti e di servizi intitolato 360 gradi Electric. Il ventaglio di servizi varia dall’installazione della Bmw i Wallbox nel garage del cliente ad offerte specifiche di approvvigionamento con energia di fonti rinnovabili, fino alla carta di ricarica che assicura un utilizzo confortevole dell’infrastruttura di carica pubblica e dei servizi supplementari di assistenza di ConnectedDrive. Nel caso in cui non fosse possibile soddisfare una richiesta di mobilità attraverso il concetto automobilistico della i3, 360 gradi Electric offre le soluzioni Flexible Mobility, con vetture alternative della gamma di modelli di Bmw e di DriveNow.

NO COMMENTS

Leave a Reply