Milano – Dalle linee di trasformazione di Automobiles Dangel è uscito il veicolo multispazio numero 5.000: un Peugeot Partner. Si tratta di un risultato importante che testimonia sia la flessibilità d'utilizzo del Partner, modello cardine della gamma di veicoli commerciali del Leone, sia il dinamismo dell'alsaziana Dangel, un'azienda costituita da 85 dipendenti specializzati nel campo della trazione a quattro ruote motrici.
Con quasi 35mila veicoli prodotti, Dangel è il primo costruttore francese di veicoli 4×4 (per lo più su base Peugeot), nato dalla passione di Henry Dangel a metà degli anni Settanta. Ha una produzione annua di 3.000 veicoli, il 70% dei quali destinato all'esportazione in trenta Paesi, ed un fatturato di oltre 13 milioni di euro.
Le versioni 4×4 di Partner, Partner Tepee, Expert e Boxer, introdotte recentemente da Peugeot sul mercato italiano (negli allestimenti Endurance ed Extreme) per assicurare la mobilità della clientela professionale anche su terreni difficili o a scarsa aderenza, sono caratterizzate proprio dalla trasmissione Dangel allestimento Endurance
La trasmissione Dangel è dotata di un giunto viscoso che permette il passaggio automatico da due a quattro ruote motrici. In caso di perdita progressiva di aderenza di quelle anteriori, una parte proporzionale di coppia motrice viene trasferita al retrotreno automaticamente.
Sul Partner (versioni: veicolo commerciale, Tepee Active, Tepee Active Mix, Tepee Outdoor) il guidatore può, comunque, selezionare manualmente il tipo di trazione voluto (2Wd oppure 4Wd) a qualsiasi velocità del veicolo agendo su un apposito selettore.
L'allestimento Endurance comprende anche l'aumento dell'altezza da terra a 20 centimetri, ed il retrotreno multibraccio a ruote indipendenti su Expert.
Nell'allestimento Extreme il differenziale posteriore è a slittamento limitato. Nel caso estremo di perdita totale d'aderenza di una delle due ruote del retrotreno può essere bloccato tramite il selettore 2Wd-4Wd. L'allestimento Extreme è completato dall'adozione di un serbatoio e di un ponte rinforzati su Expert, dal montaggio di una sospensione posteriore bilama rinforzata su Boxer. Sono state poi aggiunte protezioni al retrotreno di Partner e al sottoscocca di Expert e Boxer.