Macchia d'Isernia – La DR CityCross ha  dimensioni cittadine (lunghezza 386 cm – larghezza 162 cm – altezza 158 cm – passo 233 cm) ma con grande abitabilità e spazi interni generosi, soprattutto nel bagagliaio (370 dmq).  Abbattendo i sedili posteriori, il piano di carico diventa davvero importante ( 1200 dmq). 
La linea è simpatica e trendy ma allo stesso tempo grintosa, in virtù dell’assetto rialzato, dei cerchi da 15 e 16 pollici, delle modanature di protezione anteriori e posteriori e delle barre longitudinali presenti sul tetto.
Motorizzazione (un 1.3 da 83 cv ) dimensioni e design ne fanno un modello unico che potremmo definire  “light crossover”.
Oltre ad essere full optional di serie (climatizzatore, sensori di parcheggio, servosterzo, Abs, barre portatutto, 4 alzacristalli elettrici, specchietti retrovisori elettrici, stereo cd-mp3-usb, cerchi in lega, vernice metallizzata ) le due versioni, Luxury ed Executive  sono disponibili anche con alimentazione bi-fuel, benzina/Gpl  e benzina/metano. In entrambi i casi, in considerazione dell’importante vano di carico della DR CityCross, l’ingombro del serbatoio bi-fuel è davvero minimo. Il serbatoio GPL ha una capacità di 50 litri e non incide affatto sulla capienza complessiva del bagagliaio. La versione a metano è invece dotata di un innovativo sistema di alimentazione, composto da 2 bombole leggerissime in fibra della capacità complessiva di 92 litri.
Il prezzo della versione Luxury è di 9.980 euro full optional di serie, l’Executive, che si differenzia per i cerchi in lega da 16” e gli interni in nabuk, costa 1.000 euro in più. Il modello autocarro, DR CityVan, con griglia di separazione tra l’abitacolo ed il vano di carico, costa 10.980.