Monaco di Baviera – La Bmw R nineT si presenta in occasione dell’anniversario “90 anni Bmw Motorrad” con un’immagine purista, potente e senza carena. Il carattere originale del motore Boxer e il linguaggio formale delle varie epoche motociclistiche si sono fuse con una tecnica innovativa e un concetto modulare che offre al pilota il massimo livello di personalizzazione. Ridotta all’essenziale, la R nineT, in breve nineT, affascina inoltre per il suo carattere che testimonia una lavorazione di manifattura e una forte carica emotiva. La classica roadster si presenta con un concetto che riflette il desiderio di molti appassionati di motociclismo di vivere un autentico piacere di guida in moto, non compromesso da stress.
Conseguentemente, le priorità nello sviluppo del design della nineT erano attributi come “semplicità purista”, “emozioni” e “materiali autentici, tradizionali”. Nella nineT, gli stilemi tradizionali dell’ingegneria motociclistica si sono uniti a modernissimi componenti della propulsione e della ciclistica, creando una moto che non può che entusiasmare e invita sia alle gite rilassate che alla guida sportiva e dinamica su strade extraurbane.

CLASSICO MOTORE BOXER
Analogamente alla prima motocicletta Bmw del 1923, la leggendaria R 32, la nuova R nineT punta sul classico e brioso motore Boxer come propulsore. Da ormai 90 anni il suo principio costruttivo è sinonimo di design inconfondibile, di andamento di coppia rotondo e di una sonorità unica. Nella nineT è stato montato il Boxer dalla cilindrata di 1170 cm3 con raffreddamento aria/olio. Il motore eroga 81 kW (110 cv) a 7750 g/min e sviluppa una coppia massima di 119 Nm a 6000 g/min.

ALTO LIVELLO DI PERSONALIZZAZIONE E CUSTOMIZING
La nineT riunisce in sé il dna di 90 anni di Bmw Motorrad e, grazie al suo concetto unico, è nata per soddisfare le richieste dei fan del customizing. Le ampie possibilità di personalizzazione in base alle preferenze personali erano il focus durante lo sviluppo della Roadster purista. La gamma delle modifiche possibili varia dagli accessori originali Bmw fino a componenti da postmontare e accessori prodotti come singoli pezzi da preparatori moto, così da creare un esemplare veramente unico. Un aspetto importante che rende possibile l’elevato livello di personalizzazione della nineT è il particolare concetto del telaio. Il telaio in acciaio a doppia trave sviluppato appositamente per la nineT integra il motore Boxer come elemento portante.
La costruzione di base del telaio è composta sempre da una sezione anteriore del telaio con cannotto sterzo integrato e da una sezione posteriore con supporto del braccio. Il telaio del passeggero è smontabile e consente di guidare la nineT come moto per due oppure, per un’immagine assolutamente autentica, da soli. Completata da un coprisella offerto come accessorio originale, la nineT emana il fascino di una moto monoposto, ispirandosi ai primi “Café Racer”.

IMPIANTO DI SCARICO SPOSTATO A SINISTRA CON POSSIBILITA' DI MODIFICA
Il concetto di moto roadster classica/sportiva si riflette nell’impianto di scarico spostato a sinistra con due terminali di scarico sovrapposti. Nell’ambito della gamma di accessori originali Bmw Motorrad vengono offerte numerose possibilità di personalizzazione. La nineT ottiene un look particolarmente tecnico grazie all’impianto Akrapovic in titanio. Attraverso un tubo di collegamento corto oppure lungo, il terminale di scarico può venire montato basso oppure alto, così da cambiare radicalmente l’immagine e il carattere della nineT.

CONFIGURAZIONE TRADIZIONALE DELLA CICLISTICA COMBINATA A TECNICA AD ALTE PRESTAZIONI
Nella R nineT il classico Telelever dei modelli Bmw Motorrad con motore Boxer è stato sostituito da una forcella telescopica a steli rovesciati ripresa dalla supersportiva S 1000 RR. Il risultato è uno stile classico combinato con una tecnica altamente sofisticata. La sospensione posteriore è realizzata come braccio Paralever con monoammortizzatore centrale. La scatola del differenziale posteriore ha tre punti di attacco per fissare per esempio il portatarga e montare lateralmente la targa oppure il dispositivo d’illuminazione. Inoltre, la configurazione del monobraccio della nineT consente di sostituire la ruota di serie da 17 pollici e larga 5,5 pollici con un esemplare largo 6 pollici e di eseguire l’omologazione separata della moto.
Nella sua qualità di moto Roadster purosangue, la nineT disegnata nello stile dei modelli storici è dotata di ruote a raggi con cerchi in lega a spalla piatta anodizzati neri, di mozzi delle ruote in alluminio neri e di raggi in acciaio inossidabile. Insieme alle pinze freno monoblocco a 4 pistoncini montate radialmente, i dischi freno con pinza flottante dal diametro di 320 millimetri e il Bmw Motorrad Abs assicurano una decelerazione assolutamente sicura.

DESIGN PURISTA
Uno degli obiettivi prioritari del design era di ridurre nell’ambito del possibile gli elementi delle sovrastrutture a favore di un’immagine purista. Contemplando la nineT si riconosce inoltre in molti componenti l’amore per il dettaglio che ha influenzato il lavoro degli stilisti e degli ingegneri. Il serbatoio in alluminio dalla capacità di 18 litri ha i fianchetti spazzolati accuratamente a mano e successivamente trattati con un rivestimento dedicato. Il coperchio in alluminio con la scritta nineT incisa, applicato a destra sopra il condotto di aspirazione, è un altro esempio del carattere della nineT.
Le superfici di numerosi componenti in alluminio fucinato, come per esempio il trapezio superiore o il fissaggio del manubrio con la scritta Bmw Motorrad, sono state sottoposte a sabbiatura con perle di vetro e successivamente anodizzate al naturale. I modelli storici dei 90 anni di Bmw Motorrad si riflettono anche nel faro circolare con l’emblema Bmw applicato centralmente sul coperchio della lampadina. La selezione cromatica ha seguito il carattere speciale della nineT e si presenta in un nero classico (Black Storm metallizzato) con elementi di contrasto colore argento e metallo.