Stoccarda – Con la nuova Sls Amg Gt Final Edition un’era straordinaria volge al termine, in modo del tutto esclusivo. La Final Edition, limitata a 350 esemplari, rappresenta l’ultima possibilità di acquistare una Sls Amg. Al contempo essa riflette l’incomparabile sequenza di successi e l’eccezionale varietà di modelli della prima autovettura sviluppata in completa autonomia da Mercedes-Amg. La supersportiva con motore anteriore centrale V8 Amg da 6,3 litri e 435 kW (591 cv) affascina per il design e l’equipaggiamento assolutamente fuori della norma. Gli pneumatici Cup sviluppati in esclusiva per questa vettura incrementano la dinamica di marcia.
La supersportiva è disponibile nelle due versioni Coupé e Roadster e, come accennato, verrà prodotta in 350 esemplari, dopo i quali la produzione si chiuderà definitivamente.
Tobias Moers, presidente del Consiglio di amministrazione di Mercedes-Amg GmbH, ha dichiarato: «Con la Sls Amg, prima automobile sviluppata in completa autonomia, iniziò per Mercedes-Amg una nuova era. Con la Sls Amg Gt Final Edition offriamo un’ultima versione particolarmente affascinante della nostra supersportiva. I numerosi componenti della carrozzeria in carbon-look, l’ulteriore perfezionamento dell’equilibrio aerodinamico e gli pneumatici Cup disponibili a richiesta infondono un grande fascino».
La Sls Amg Gt Final Edition colpisce per il design tutto speciale: il cofano motore in carbon-look con presa d’aria centrale, lo splitter in carbonio sullo spoiler anteriore, l’alettone posteriore fisso in carbonio in stile Sls Amg Coupé Black Series e gli esclusivi cerchi fucinati in lega Amg attirano su di sé gli sguardi. I componenti in carbonio e i cerchi fucinati conferiscono alla vettura un carattere particolarmente sportivo, soprattutto se accostati alla vernice opaca grafite magno designo, disponibile a richiesta e ripresa da un pezzo da collezione come la Sls Amg Gt3 “45th Anniversary”. Per rendere più incisiva la vista posteriore, gli elementi trasversali della grembialatura posteriore sono in nero lucido.
 I nuovi componenti aerodinamici in carbon-look – cofano motore, alettone posteriore e splitter anteriore – riducono la portanza su avantreno e retrotreno. Il cofano motore in carbonio è dotato, come nella Sls Amg Coupé Black Series e nella Sls Amg GT3, di una presa d’aria centrale che non solo serve a dissipare efficacemente il calore del motore, ma aumenta anche la deportanza sull’asse anteriore, migliorando il coefficiente di resistenza aerodinamica Cx. I tecnici Amg sfruttano i vantaggi di questo effetto depressione, che allontana l’aria calda dal vano motore e allo stesso tempo aspira aria fresca dal sottoscocca. Il perfezionamento dell’equilibrio aerodinamico fa registrare non soltanto un ulteriore miglioramento delle prestazioni su circuito ma anche una maggiore sicurezza di guida.
ROSALBA PAONE

SHARE
Dal 1993 pubblicista iscritta all’Ordine dei giornalisti. Diplomata al Conservatorio, ha fatto esperienze musicali come cantante. Le piace Brahams ma ascolta Charlie Parker. Ha un debole per il sushi e la cucina cinese. Ama i gatti neri. Collaboratrice di Automotonews.com dal 2001.