Barcelona – Il 17 aprile 2014 sarà ufficialmente il 50° anniversario dell’entrata in produzione della Mustang. A quasi 50 anni dalla nascita di questa leggendaria auto, Ford svela la nuova versione che finalmente sarà lanciata anche in Europa e quindi in Italia. La nuova Mustang arriverà in versione fastback e convertibile.
<<La Ford Mustang evoca passione come nessun’altra auto al mondo– dichiara Raj Nair, vice presidente sviluppo prodotti globali di Ford -. Design leggendario, sound caratteristico, prestazioni emozionanti. Tutti questi elementi fanno breccia nel cuore di tutti gli appassionati, anche quelli che non ne hanno mai guidata una. La Mustang è ben più di un’auto, è l’anima e il cuore di Ford>>.
A partire dal lancio avvenuto nel 1964, la Mustang è stata venduta in più di 9 milioni di esemplari. È l’auto con più fan su Facebook, protagonista indiscussa al cinema, in televisione e nei videogame.
<<La reputazione della Mustang inizia con le prestazioni pure e la potenza, ma negli anni si è costruita sui simboli che quest’auto rappresenta: libertà, positività, dinamismo, anche in quelle parti del mondo dove non è mai stata in vendita– dichiara Stephen Odell, vice presidente esecutivo Ford per Europa, Medio Oriente e Africa -. La nuova Mustang sottolinea in modo straordinario la strategia Ford di accelerazione di prodotto e guarda al futuro coniugando modernità e tecnologia con uno stile che raccoglie quell’eredità, estetica ed emotiva, che ha ispirato molteplici generazioni di clienti Ford>>.
Il design, in entrambe le versioni, celebra il carattere leggendario della Mustang attraverso stilemi classici che hanno reso quest’auto un’icona, come il lungo cofano scolpito e la coda corta. A colpire sono il tetto basso e l’imponente sagoma, la silhouette filante e sinuosa evidenziata dalle curvature del parabrezza e del lunotto posteriore, le luci posteriori composte ognuna da tre gruppi ottici tridimensionali, ma soprattutto il frontale “shark-bite”, che aggiorna il caratteristico sguardo Mustang modellandolo sulle forme del muso di uno squalo.
Per la nuova Mustang convertibile la capote è isolante multistrato, il che rende gli interni confortevoli grazie alla riduzione del rumore esterno. La capote, quando abbassata, si lega visivamente con il profilo dell’auto. La strumentazione è d’ispirazione aeronautica e permette al guidatore di tenere sotto controllo tutti i parametri e le funzioni dell’auto. Il nuovo design delle sospensioni posteriori ha permesso di rendere l’abitacolo più spazioso e di incrementare lo spazio nel portabagagli.
La nuova Mustang offre potenza senza compromessi. È dotata di un telaio di concezione sportiva per soddisfare anche i clienti più esigenti e monta un motore V8 5.0 che eroga più di 436 cv e 239 Nm di coppia, che sarà affiancato dal nuovo EcoBoost 2.3 che permetterà alla Mustang, grazie al turbo e all’elevato contenuto tecnologico, di offrire prestazioni elevate e limitare i consumi ed emissioni a livelli più adatti al mercato europeo.
Tante le tecnologie innovative che offrono al guidatore controllo e connettività. Affrontando una strada di montagna o i cordoli della pista, il guidatore può modificare in tempo reale il comportamento dell’auto regolando la sensibilità del servosterzo e l’intensità dell’intervento dei sistemi di controllo della stabilità, adattando l’auto a ogni possibile condizione della strada.
L’avanzato sistema di controllo della stabilità è stato sviluppato in funzione delle caratteristiche dinamiche della Mustang e offre funzioni avanzate come il Torque Vectoring Control, che controlla in tempo reale la quantità di energia trasferita dal motore alle singole ruote per incrementare la stabilità. La Mustang GT, nelle versioni con cambio manuale, è dotata poi di Launch Control (assistenza antislittamento), che garantisce in ogni condizione la massima stabilità.

SHARE
Girolamo Cimarosti
Eoliano di Lipari, appassionato di motori e particolarmente innamorato delle due ruote. L’altra sua passione è la musica classica. Verdi, Puccini, Bellini e Rossini sono i suoi preferiti. Suona discretamente il pianoforte. Il richiamo della MotoGP per lui è irresistibile.