Stoccarda – La Classe C è la serie più venduta da Mercedes-Benz. Dell’ultima generazione, dal lancio nel 2007 a oggi ne sono state vendute oltre 2,4 milioni nel mondo.La nuova Classe C cresce adesso nelle dimensioni. Il passo (2.840 mm) si è allungato di 80 mm, facendo aumentare di 95 mm la lunghezza (4.686 mm) e di 40 mm la larghezza (1.810 mm). Il volume del bagagliaio, con i suoi 480 litri, supera il livello del modello precedente.
Con la sua struttura leggera, la carrozzeria ibrida in alluminio pesa circa 70 kg in meno di una tradizionale costruzione in acciaio. Il peso complessivo della vettura scende così addirittura di circa 100 kg, merito dell’utilizzo dell'alluminio che rispetto a prima è salito da meno del 10% a quasi il 50%.
Esteticamente la nuova Classe C si distacca con coraggio dalla generazione precedente. I designer hanno creato forme ridotte e puristiche. Nella vista laterale esibisce le classiche proporzioni equilibrate delle berline Mercedes, definite dal cofano motore lungo, l'abitacolo molto arretrato e gli sbalzi corti.
Per il frontale sono disponibili due diverse configurazioni: una linea sportiva con Stella centrale oppure, per la sola versione Exclusive, la classica mascherina con Stella Mercedes sul cofano motore, che oltre a migliorare il valore di Cx con la chiusura delle sue lamelle, ne sottolinea lo status raffinato.
Negli interni i designer Mercedes si sono espressi su livelli che raramente si incontrano persino su vetture di categoria superiore. Ciò vale sia per la scelta accurata di materiali sia per il nuovo linguaggio formale che contribuisce a creare un'atmosfera di prestigio, con una consolle completamente reinterpretata. Sui modelli dotati di cambio automatico, la parte superiore della consolle è un elemento unico di generose proporzioni, mentre sui modelli con cambio manuale è leggermente più verticale e dispone di due inserti separati tra loro per creare lo spazio per la leva del cambio. Sopra la consolle c’è il display centrale da 7 pollici oppure da 8,4” per i modelli equipaggiati con il Comand Online.
Un altro scatto evolutivo è segnato dal touchpad collocato nel poggiamano sopra il Controller sul tunnel centrale. Simile a uno smartphone, permette di utilizzare tutte le funzioni della head unit con comandi gestuali semplici e intuitivi. Sul touchpad è inoltre possibile scrivere direttamente lettere, numeri e caratteri speciali, in qualsiasi lingua, un po’ la stessa cosa resa disponibile da Bmw con il ConnectedDrive di ultima generazione.
Altrettanto nuovo per la Classe C è il display head-up. Le principali informazioni vengono mostrate anche sul parabrezza direttamente nel campo visivo del guidatore. Il sistema segnala velocità di marcia, limiti di velocità, istruzioni di navigazione e visualizza le indicazioni del Distronic.
Per personalizzare la vettura al di là della dotazione di serie sono disponibili tre diverse versioni di design e di equipaggiamento per gli esterni come per gli interni: Sport, Exclusive e Premium.
Tre le motorizzazioni disponibili al lancio: il diesel 2.1 BlueTEC da 170 cv (disponibile anche in versione BlueEfficiency) e i due benzina 1.6 da 156 cv e 1.9 da 184 cv. Subito dopo il lancio si aggiungerà un nuovo motore diesel piccolo da 1.6 litri con una potenza di 115 o 136 cv.Oltre al nuovo diesel di piccola cilindrata arriverà anche il quattro cilindri diesel da 2.2 litri, propulsore offerto ora in versione perfezionata in diversi livelli di potenza: 115 cv e 204 cv.
Saranno inoltre disponibili cinque motori a benzina a quattro cilindri di potenza compresa tra 156 e 238 cv. Successivamente arriverà un sei cilindri a benzina da 333 cv.
Infine, come già per la Classe S e la Classe E, arriverà un ibrido diesel, la C 300 BlueTEC Hybrid con motore diesel quattro cilindri e motore elettrico compatto che eroga 204 + 27 cv e fa registrare un consumo diesel di 3,9 litri nel ciclo combinato (valore provvisorio). Seguirà successivamente un altro modello ibrido particolarmente parsimonioso equipaggiato con la tecnologia Hybrid Plus.
Ultima chicca da segnalare: la nuova Classe C è la prima vettura del segmento che può essere equipaggiata con sospensioni pneumatiche (Airmatic) sull'asse anteriore e posteriore. Grazie alla regolazione elettronica continua degli ammortizzatori anteriori e posteriori. Con l'interruttore Agility Select il guidatore può scegliere tra diverse caratteristiche: "Comfort", "Eco", "Sport" e "Sport +". Con l'impostazione aggiuntiva "Individual" può configurare la vettura secondo le proprie preferenze personali.

SHARE
Dario Cortimiglia
Giornalista professionista dal 2005, ottiene la laurea magistrale in Televisione, Cinema e Produzione Multimediale allo IULM e nel 2009 vince un concorso SKY per cortometraggi. Conclusione? Scrive di auto, ma è ancora convinto diventerà un grande regista. Founder & admin di @igers_messina e @exploringsicily.it.