Roissy en France – Con la commercializzazione del Nuovo Berlingo, al fianco di Berlingo First, a partire dal 15 maggio 2008, Citroën propone ai professionisti la gamma di veicoli commerciali più ampia della sua storia. Questo lancio segue quello del Jumper (giugno 2006), del Jumpy (gennaio 2007), e del piccolo ultimo nato, Nemo (dicembre 2007).
La Marca francese del Gruppo PSA ha, quindi, concepito un’intera gamma di modelli innovativi, in grado di rispondere puntualmente alle esigenze dei professionisti: funzionalità e prestazioni, ma anche stile e confort.
Con il 9,9% di quota di mercato in Europa nel 2007, e addirittura il 17% solo nel segmento dei furgoni, Citroën diventa protagonista nel mercato dei veicoli commerciali leggeri.
L’attività veicoli commerciali leggeri rappresenta una sfida importante per la Marca. Se 1 veicolo su 7 venduti in Europa è un veicolo commerciale leggero, la quota passa a 1 veicolo su 5 per Citroën. La Marca ottiene questi ottimi risultati grazie al costante adeguamento della sua gamma di veicoli commerciali leggeri alle aspettative del mercato.
Tutti i veicoli commerciali di Citroen hanno dimensioni e funzionalità mirate. Il Doppio Chevron è presente sull’insieme delle 5 categorie che compongono il mercato dei veicoli commerciali leggeri: F1 (fino a 800 kg di carico utile e 4 m3 di volume), K1 (fino a 1200 kg e 7 m3), K2, K3 e K4 (fino a 3 000 kg e 22 m3). Questa nuova gamma di veicoli commerciali copre quindi la maggior parte delle esigenze dei clienti, e propone fino a 2 tonnellate di carico utile e da 2,5 a 17 m3di volume utile.
Numerose innovazioni permettono di aumentare la capacità di carico dei veicoli, con il sedile o la cabina Extenso proposti rispettivamente su Nemo e su Nuovo Berlingo, o con il tunnel d’alloggiamento di Jumpy.
Inoltre, per rispondere alle esigenze di adattamento dei veicoli alle diverse attività, Citroën propone con Nuovo Berlingo delle versioni con pianale cabinato, destinate alle trasformazioni. La Marca ha stabilito anche delle relazioni privilegiate con numerosi trasformatori. Questa politica le permette di essere presente su una grande quantità di mercati molto specifici, come quello dei mezzi refrigerati, delle ambulanze, dei camper, del trasporto di persone, delle doppie cabine, delle benne e dei pick-up.
Per i professionisti la facilità di carico è un fattore essenziale. Tutti i veicoli commerciali della Marca, compreso Nemo, possono quindi essere dotati di porte laterali scorrevoli. Prevedono inoltre porte posteriori a battente con apertura fino a 180°, e una soglia di carico abbassata. Grazie alla sospensione a compensazione pneumatica posteriore su Jumpy e Jumper, la soglia di carico può essere ulteriormente abbassata.
Tutti i veicoli commerciali Citroën offrono una totale coerenza stilistica, con linee robuste, che permettono di affrontare utilizzi a volte estremi, ma anche dinamiche, per valorizzare l’immagine delle aziende che rappresentano.
La concezione interna dei veicoli commerciali li rende spesso un vero ufficio mobile, con ripiani per scrivere, ma anche con numerosi vani d’alloggiamento a portata di mano, ed equipaggiamenti come il kit vivavoce Bluetooth.
Inoltre i veicoli commerciali leggeri Citroen sono orientati al confort ottimale, normalmente riservato alle autovetture. Al benessere contribuiscono equipaggiamenti come la climatizzazione, gli alzacristalli elettrici, ma anche il confort di guida. Nuovo Berlingo adotta quindi gli eccellenti avantreno e retrotreno di C4 Picasso.
Secondo i casi, vengono proposti anche equipaggiamenti inediti nel mercato dei veicoli commerciali, come la rilevazione bassa pressione pneumatici, la partenza assistita in pendenza e ancora l’assistenza posteriore al parcheggio con telecamera.
Ed ancora. La sicurezza è un fattore essenziale nel mercato dei veicoli commerciali, sia per gli occupanti che per il carico. Tutti i veicoli della gamma sono quindi dotati