Londra – Peugeot ha presentato a Londra un’evoluzione della sua grande stradista del segmento D, che permette alla nuova 508 di essere più che mai l’espressione della crescita all’interno della gamma del Marchio. La nuova 508 sfoggia infatti la nuova calandra emblematica dei futuri modelli del Marchio e accoglie a bordo nuovi equipaggiamenti come il Touchscreen, la retrocamera e il Blind Corner Assist (sistema di monitoraggio dell’angolo cieco della vettura). E’ anche dotata di motorizzazioni Euro 6 risparmiose e prestazionali, come il motore 2.0 BlueHDi 150 cv manuale che, con emissioni di soli 105g di CO2 /km, si preannuncia la migliore offerta del segmento con questo livello di potenza.
Sarà presentata al pubblico ad agosto, contemporaneamente, ai Saloni di Mosca e di Chengdu, e poi al Salone dell’Auto di Parigi. La commercializzazione in Europa comincerà a settembre 2014, in Italia esclusivamente nelle versioni SW e RXH.
Prodotta in Francia e in Cina, è stata venduta fin dal lancio in circa 370.000 unità. E la Cina, che dal 2013 è diventata il primo mercato per la 508, rappresenta ora il 36% delle vendite.
I designer hanno conferito al veicolo maggiore tecnologia, forza e carattere. La nuova calandra è un elemento essenziale dello stile della 508. E’ più verticale, da ora integra al centro il Leone e rimanda in modo chiaro alle sue illustri antenate della serie 5. Permette anche alla 508 di inaugurare nel frontale un’identità di marca più statutaria, che sarà adottata sui modelli futuri della gamma.
Anche gli interni cambiano. La plancia integra ora un Touchscreen da 7 pollici che raggruppa in modo intuitivo le funzionalità del veicolo. Di conseguenza, la zona centrale è stata alleggerita riducendo il numero dei pulsanti, mentre il tunnel centrale integra un nuovo vano portaoggetti chiuso. Posizionato davanti al conducente, il quadro strumenti ricco e supercompleto fa riferimento agli orologi di precisione. E’ integrato dal Color Head-Up Display che dispensa le informazioni relative alla guida in colori leggibili su una lamina fumé retraibile.
Ampia la dotazione di equipaggiamenti di comfort e di sicurezza. Tra questi: il Keyless System (accesso veicolo e accensione senza chiave), il freno di stazionamento elettrico, lo Smartbeam (commutazione automatica degli abbaglianti), il climatizzatore automatica quadri-zona, l’offerta Hi-Fi di JBL. A questi vale la pena aggiungerne due nuovi: il Blind Corner Assist e la retrocamera, la cui immagine viene riproposta a colori sul Touchscreen.
La nuova Peugeot 508 beneficia anche di una maggiore connettività. Dispone di una serie di servizi connessi di nuova generazione, basati sulla tecnologia Internet mobile: le Connect Apps (utilizzabili attraverso una chiavetta di connessione 3G e l’attivazione di un abbonamento annuale).
Quanto alle motorizzazioni, la gamma è dotata di motori benzina e diesel di ultima generazione. Nelle versioni benzina, la nuova Peugeot 508 inaugura un nuovo motore Euro 6: è il 1.6 THP 165 cv S&S, abbinato a un cambio meccanico a 6 marce, oppure dotato del nuovo cambio automatico a sei rapporti EAT6. Questo nuovo motore da 165 cv, che sostituisce l’1.6 THP 156 cv Euro5, ha emissioni di CO2 ridotte a partire da 129g/km (in versione cambio automatico), quando con il motore migliore della generazione precedente raggiungevano i 144g/km.
Su tutte versioni diesel, la tecnologia BlueHDi è presente sin dal lancio. Il 2.0 BlueHDi 150 cv cambio manuale, che ha emissioni di soli 105g di CO2 /km nella versione berlina o SW, si preannuncia la migliore offerta del segmento D a questo livello di potenza. Analogamente, la nuova versione 2.0 BlueHDi 180 EAT6 è stata omologata con la berlina a 111 g di CO2 /km, il che costituisce uno dei migliori compromessi fra potenza e consumi del segmento.