Verona – Nasce la sesta generazione di quella che è forse l’auto più amata del Gruppo Volkswagen, la Golf. Il design chiaro e dinamico della nuova Golf svela l’indirizzo stilistico che la Volkswagen seguirà in futuro. Le sue qualità acustiche e di comfort globale definiscono nuovi riferimenti nella categoria, allineati a quelli della classe superiore. I motori e i cambi frutto della tecnologia più avanzata permettono di ridurre i valori di consumo fino al 28%. Tutti i motori benzina e Diesel sono già in linea con i parametri oggi noti della futura norma Euro 5.
L’alto livello di valore della nuova Golf si riflette nel carattere distintivo del design esterno, di lei Walter de’ Silva, responsabile del design del Gruppo Volkswagen, ha detto: <<La nuova Golf è più accentuata, più tridimensionale dei modelli che l’hanno preceduta: con linee e angoli ben definiti, con spazi concavi e spazi convessi sapientemente proporzionati e precisi>>. A questo riguardo aggiunge Klaus Bischoff, Responsabile del design della marca Volkswagen: <<Ogni dettaglio è stato curato rigorosamente per aumentare il valore>>.
Altre tecnologie di vertice disponibili per la nuova Golf sono i sistemi ACC (regolazione automatica della distanza di sicurezza), DCC (regolazione adattiva dell’assetto) e ParkAssist. Per garantire il massimo livello di sicurezza, la nuova Golf è dotata di serie di un nuovo sistema ESP più preciso nella risposta, di migliorate caratteristiche di comportamento in caso d’incidente, di sette airbag (incluso l’airbag per le ginocchia), di speciali appoggiatesta (WOKS) per evitare i colpi di frusta, del divano posteriore completo di sensori per verificare se le cinture sono allacciate (debutto sulla Golf) nonché delle luci diurne.
Quanto alle motorizzazioni, eccezionali sono i nuovi silenziosissimi Turbodiesel common rail (TDI). Due contralberi eliminano inoltre le vibrazioni meccaniche del motore. Per le potenze dei motori TDI è prevista una gamma che spazia dai 90 ai 170 c v. Al momento del lancio commerciale, la nuova Golf verrà proposta con due Turbodiesel di 2.0 litri, un TDI 110 cv e un TDI 140 cv. Tutti i TDI montano di serie il filtro antiparticolato.
I nuovi motori Turbodiesel sono insolitamente parchi nei consumi. Il motore di base TDI 90 CV si accontenta di 4,5 litri per 100 chilometri (emissione CO2: 119 g/km), il che corrisponde a un consumo ridotto di ben 0,6 litri. Persino la versione TDI 140 CV consuma solo 5,4 litri di gasolio per 100 chilometri (emissione CO2: 142 g/km), ovvero 0,1 litri in meno.
I propulsori benzina disponibili al lancio commerciale saranno quattro, con potenze di 80, 102, 122 e 160 cv e tutti parsimoniosi. A partire da 122 cv di potenza trovano impiego motori TSI sovralimentati mediante compressore volumetrico e/o turbocompressore. L’ottimizzata versione di base eroga 80 cv di potenza e consuma solo 6,4 litri per 100 chilometri (emissione CO2: 149 g/km), ovvero 0,5 litri in meno rispetto alla versione precedente. Una prova eccellente sul versante dell’efficienza è fornita ancora una volta dai TSI: la nuova Golf motorizzata con il 1.4 TSI 122 cv consuma solo 6,0 litri per 100 chilometri (emissione CO2: 144 g/km), facendo segnare una riduzione di 0,3 litri nel ciclo combinato. E anche la nuova versione di vertice 1.4 TSI 160 cv raggiunge un prestigioso consumo combinato di 6,3 l/100 km, facendo registrare una riduzione di ben 1,6 litri rispetto al FSI 150 CV che ha rimpiazzato.
DSG: sostituzione del cambio automatico tradizionale
A eccezione delle versioni entry level, tutte le motorizzazioni benzina e Diesel potranno essere abbinate al cambio a doppia frizione DSG della Volkswagen. In base alla coppia motrice del motore, l’abbinamento sarà con un DSG a 6 marce oppure a 7 marce. Ciò significa che sulla nuova Golf l’efficiente e versatile cambio DSG è subentrato al tradizionale cambio automatico con convertitore di coppia. La particolare efficienza dell’unione TSI-DSG è dimostrata dal consumo combinato del 1.4 TSI 160 cv abbinato al DSG a 7 marce: 6,0 l/100 km (emissione CO2: 139 g/km). Questo duetto di alta tecnologia rimpiazza il 2.0 FSI 150 cv abbinato al tradizionale cambio automatico a 6 marce. Precedente valore di consumo combinato: 8,3 litri. Riduzione del consumo: 2,3 l/100 km, cioè 28% in meno.
In Europa, le consegne della nuova Golf inizieranno nel mese di Ottobre; successivamente seguiranno Africa, Asia, Australia e America Settentrionale. (ore 17:00)