La casa spagnola, famosa per le sue moto da trial, presenta una interessante e versatile proposta nel segmento dei mezzi per il motoalpinismo, spinta dal monocilindrico Yamaha 4 tempi raffreddato a liquido da 250 cc.
A metà strada tra l’enduro ed il trial, la disciplina del motoalpinismo si rivolge a quanti amano godersi boschi e sentieri di montagna senza l’assillo del cronometro o le acrobatiche scalate tipiche del trial. Moto leggere, semplici e silenziose, che permettono di godere appieno il contatto con la natura, minimizzando l’impatto ambientale inevitabile per un mezzo a motore.
Basata su un solido telaio perimetrale in acciaio 25CD4S ed equipaggiata con una tradizionale forcella Marzocchi pluriregolabile con steli da 40 mm di diametro e corsa di 200 mm, abbinata ad un monoammortizzatore Sachs regolabile con il medesimo valore di corsa utile, la Scorpa T-Ride 250 F fa della scorrevolezza delle sospensioni l’arma vincente per affrontare in scioltezza ogni tipo di ostacolo.
Con un peso complessivo appena superiore ai 100 kg ed un’altezza della sella da terra contenuta in soli 850 mm, anche i neofiti o i piloti meno doti fisicamente si sorprenderanno ad affrontare senza problemi ostacoli e pendenze che in sella ad una normale enduro richiederebbero concentrazione ed esperienza da consumato pilota.
Il segreto sta tutto nella guida a bassa velocità e nell’aderenza garantite dalle coperture da trial montate sui bei cerchi a raggi Saxess alleggeriti ed anodizzati neri, nelle misure 2,75″x21″ all’anteriore e 4″x18″ al retrotreno.
Gradini, canali, pietraie, ripide discese ed irte salite si trasformano così in un gioco divertente da affrontare con fantasia per mettere alla prova le proprie doti di equilibrio ed improvvisazione, sempre ben assistiti dai potenti e modulabili freni a disco da 260 e 200 mm di diametro, operati da pinze AJP, a quattro pistoncini all’anteriore e due al posteriore.
Ottima anche l’autonomia garantita dal serbatoio da 7 litri di carburante (di cui 1,5 di riserva), che consente di godersi lunghe passeggiate senza l’assillo del rifornimento. Peccato solo per la quinta marcia un po’ troppo corta che penalizza il comfort – ed i consumi – nei lunghi trasferimenti su asfalto.
Molto gradevole l’unica livrea disponibile bianca/nera/blu. Un po’ caro il prezzo chiavi in mano di 7.490,00 euro necessario per mettere nel proprio garage questa T-Ride 250 F. (ore 9:00)