KTM EXC 400 MY 2009

KTM EXC 400 MY 2009

A metà strada tra la piccola 250 e l’impegnativa 450 la EXC 400 si rivolge a quanti intendono approcciare l’enduro senza sfidare il cronometro tra i fettucciati di un campo di gara o, più semplicemente, a chi preferisce avere tra le gambe un motore amico e complice piuttosto che un avversario da dominare e sfidare.
Ispirati dal motto “evoluzione, non rivoluzione”, gli ingegneri di Mattighofen si sono impegnati a migliorare una gamma già universalmente riconosciuta al vertice per prestazioni, tecnologia e risultati ottenuti nelle competizioni disputate a tutti i livelli.
Con la EXC 400 il lavoro è stato sviluppato soprattutto nella direzione della facilità di guida, partendo al rinnovato monocilindrico raffreddato a liquido da 393,4 cc con coperchio della testata in magnesio e distribuzione comandata da un singolo asse a camme in testa che assolve ad una duplice funzione: da una parte aziona le quattro valvole (quelle di aspirazione realizzate in titanio) attraverso dei corti bilancieri alleggeriti, dall’altra concorre alla ventilazione centrifuga del motore stesso.
Novità anche per quanto riguarda l’avviamento, ottimizzato e reso più agevole grazie ad un sistema di autodecompressione, che mantiene, oltre al motorino elettrico, anche la classica pedivella.
Realizzato in leggero acciaio al cromo 25CrMo4, il telaio a tubo centrale sdoppiato monta un telaietto reggisella posteriore in alluminio. Tutte WP le sospensioni, con forcella a steli rovesciati da 48 mm di diametro all’anteriore e monoammortizzatore posteriore PDS vincolato al forcellone in lega d’alluminio secondo il noto schema privo di leveraggi. Notevole la corsa utile di entrambe le unità che si attesta su valori di 300 e 335 mm, rispettivamente all’avantreno ed al retrotreno.
Classiche le misure dei cerchi a raggi gommati con pneumatici tassellati 90/90-21″ e 140/80-18″. 260 e 220 mm il diametro dei dischi freno con profilo wave.
Serbatoio da 9 litri e sovrastrutture ridotte al minimo contribuiscono a contenere il peso complessivo al di sotto dei 114 kg, mentre solo la sella posta a 985 mm da terra costituisce un vincolo alla polivalenza di un mezzo che ha nella fruibilità e nella semplicità di gestione le sue carte vincenti.
Ricco, come vuole la tradizione della casa austriaca, il catalogo Powerparts in cui è possibile trovare tutto il necessario – ed il superfluo – per personalizzare, impreziosire ed adattare la EXC 400 alle più disparate esigenze. (ore 9:00)

NO COMMENTS

Leave a Reply