In un momento in cui l’attenzione delle case sembra essersi focalizzata nuovamente verso l’enduro amatoriale, anche Kawasaki sforna la sua proposta entry-level a ruote tassellate per il 2009.
Nata da un downgrade in direzione stradale della versione più sportiva KLX 300 R, la Kawasaki KLX 250 nasce per venire incontro alle esigenze di tutti coloro i quali amano trascorrere i week-end in giro per mulattiere, ma vogliono poter adoperare lo stesso mezzo su strada, senza limitazioni, anche durante il resto della settimana.
Mossa da un monocilindrico quattro tempi DOHC raffreddato a liquido, iniezione elettronica, da 249 cc che eredita il pepato carattere della versione di cilindrata superiore, la KLX 250 promette di divertire in off-road senza richiedere le capacità tecniche, l’impegno fisico e l’allenamento delle versioni più specialistiche.
Di grande aiuto, in tal senso, la presenza dell’ormai irrinunciabile avviamento elettrico; vera “mano santa” quando si tratta di rimettere in moto il mezzo che, per una manovra errata, si è piantato a metà di una salita o in una fangaia.
Per il resto, il telaio, perimetrale realizzato in tubi quadri d’acciaio, è da enduro vera e deriva da quello impiegato sulle versioni professionali, così come le sospensioni che possono contare su una forcella a steli rovesciati da 43mm di diametro e su un monoammortizzatore posteriore a gas regolabile in continuo.
Classiche le misure dei cerchi a raggi con canale in alluminio, equipaggiabili con una vasta gamma di coperture più o meno specialistiche per coniugare tanto le esigenze di trasporto urbano o su lunghi tratti asfaltati, quanto le più insane tendenze enduristiche.
Comunque si scelga di utilizzarla, in ogni frangente, questa piccola enduro made in Akashi si lascia condurre in scioltezza, reagendo sempre con efficacia e senza mai impensierire il pilota. Merito anche del peso davvero contenuto, dell’altezza della sella da terra non eccessiva, di comandi morbidi e funzionali e di una frenata affidata ad una coppia di dischi con profilo a margherita, tanto pronta su strada, quanto modulabile sui fondi a scarsa aderenza. (ore 9:15)

NO COMMENTS

Leave a Reply