Peugeot 308 CC

Peugeot 308 CC

Dubrovnik – La storia infinita. Ovvero, una CC chiama l’altra. Dalla 206 CC alla 308 CC, passando da 207, 307 e 208. Peugeot continua nella sua offerta di coupè-cabriolet seguendo l’evoluzione della gamma. Inevitabile, quindi, che nella gamma 308 berlina e SW, che ha sostituito la 307 nel segmento C, fosse inserita la versione CC manco a dirlo con tetto metallico a scomparsa nel bagagliaio, manovra che gli amanti dell’auto da vivere scoperta potranno fare in 20 secondi in un bagagliaio che ha una capacità di carico di 403 litri a vettura chiusa.
Evoluzione della specie. Pur essendo un’auto di segmento C la 308 CC , 4 posti, si presenta con un corredo che la qualifica come eccellenza nel confronto con la concorrenza, corredo finalizzato al piacere di guida, al comfort, alla sicurezza, alla sportività che rimane l’atout principale, il tutto supportato dall’impatto emozionale fornito da un design pregevole per l’armonia dei volumi espressa nelle due configurazioni coupè e cabriolet, impreziosito da un abitacolo ben strutturato e rifinito nei minimi dettagli.
L’elenco che sostanzia questo corredo e lungo ma per qualificarlo come eccellenza basta citare la climatizzazione intelligente che capisce se la macchina è in configurazione coupè o è scoperta con il sistema “airwave” che diffonde aria calda sulle spalle e sulla nuca dei passeggeri anteriori permettendo di viaggiare a tetto aperto anche nella stagione invernale (come sulle più recenti Mercede, scusate se è poco); la struttura dei sedili anteriori che aumenta lo spazio a disposizione de passeggeri che stanno dietro; le 5 stelle EuroNcap acquisiti grazie alla dotazione dei classici airbag frontali abbinati ad airbag laterali torace/bacino inseriti nei sedili anteriori e airbag per la testa, ai roll-bar estrabili a sganciamento pirotecnico che si attivano in caso di rischio di ribaltamento.
In Italia la 308 CC è in listino in questa fase solo in allestimento Feline con motori benzina 1.6 16v THP 150 cv dell’alleanza con Bmw (a euro 28.650,00, 29.650,00 con l’automatico) e diesel 2.0 HDi 16v 140 cv FAP Euro 5(a euro 30.550,00, 31.850,00 con l’automatico), con cambi manuale a 6 rapporti ma disponili anche con l’automatico a 6 rapporti con comando “tiptronic system Porsche”. Nella seconda parte dell’anno la gamma si allargherà con l’introduzione dell’allestimento Tecno con le motorizzazioni benzina 1.6 VTi 120 cv col manuale a 5 marce e diesel 1.6 HDi Fap 112 cv  col manuale a 6 marce. L’equipaggiamento di serie su tutta la gamma prevede,tra l’altro: computer di bordo, wip sound, fari fendinebbia, cerchi in lega, retrovisori esterni elettrici, ABS, AFU, REF, ESP, airbag conducente e passeggero, roll-bar di sicurezza ad intervento automatico, kit di riparazione automatico, climatizzatore, sedili sportivi con appoggiatesta integrato.

NO COMMENTS

Leave a Reply