Tokio – Assomiglia a Kia Soul e Toyota Urban Cruiser. Si chiama Cube, è la multispazio che Nissan produce e vende ormai da tre generazioni sul mercato interno e che ora ha deciso di importare in Europa. Lunga m 3,98 con un passo di 2,53 la Cube ha una grande abitabilità e una architettura ingegnosa (l’apertura del portellone si spalanca da un lato come una porta, soluzione già vista su Toyota Yaris Verso) che garantisce spazio a bordo per 5 persone. La Cube adotterà i motori che attualmente si trovano sulla gamma Micra, benzina 1.6 litri e diesel 1,5 litri. In Italia arriverà a Gennaio 2010.
L’elemento caratterizzante della Cube sono le forme squadrate, come le analoghe auto già in vendita in Italia, per le quali ha preso il nome, anche se la parte posteriore mette in mostra un design asimmetrico con un lunotto che si prolunga fino ai sedili posteriori dei passeggeri. Un altro aspetto esclusivo di Cube è l’estensione delle superfici vetrate: i finestrini anteriori ricordano un portaritratti mentre quello laterale/posteriore, asimmetrico e avvolgente, ottimizza la visuale diagonale in coda per i cambi di corsia e le manovre di parcheggio. Gli interni sono spaziosi, modellati sul contorno tondeggiane della struttura. Ci sono due comode poltrone individuali per il guidatore e il passeggero e un divanetto posteriore scorrevole. La posizione di guida su Cube è sopraelevata grazie alla generosa altezza della vettura: la strumentazione ha indicatori asimmetrici azzurri e bianchi per distinguere a colpo d’occhio tachimetro e contagiri. (ore 09:00)