San Donato Milanese – Proposte nella nuova motorizzazione diesel da 90 cv, le Mini Abbey Road D, Trigger D e Ray D sono attese sul mercato italiano a Settembre con prezzi che partono da euro 21.950,00 le prime due, euro 18.400,00 la terza. Come le sorelle a benzina, le tre nuove versioni esaltano la prima il carattere chic, la seconda quello sportivo, la terza l’essential chic del brand, prestando particolare attenzione a consumi (3,9 litri/100 km) ed emissioni (104 grammi/km)
Le tre versioni montano il nuovo sistema di propulsione da 1,6 litri diesel con il turbocompressore e iniezione diretta common rail da quattro cilindri capace di sviluppare una potenza 90 cv a 4.000 giri/min. e raggiungere la sua coppia massima di 215 Nm fin dai 1.750 giri. Mini Abbey Road D,  Trigger D Ray D sono in grado di accelerare da 0 a 100 km/h in 11,5 secondi e di raggiungere una velocità massima di 182 km/h. Il consumo medio nel ciclo EU è di 3,9 litri/100 km, mentre le emissioni di CO2 si fermano a 104 grammi/km, rendendo così le nuove Mini i modelli diesel con i minori livelli in assoluto per emissioni a parità di potenza del motore.
– La Mini Abbey Road D si propone all’insegna del british style, con il logo discretamente collocato sul montante centrale. Il suo nome, che richiama il penultimo disco ufficiale dei Beatles, ha il potere di evocare le atmosfere chic e à la page della Londra dei Beatles e di quella del Terzo Millennio. Elegante e affascinante, è dotata di un look raffinato, pensata per i driver più attenti alle tendenze contemporanee.
Il carattere comfort-chic che distingue la nuova Abbey Road si nota immediatamente grazie alla carrozzeria disponibile oggi nelle sei varianti colore: Pepper White, Midnight Black, Sparkling Silver, Horizon Blue, British Racing Green e Dark Silver. L’effetto di queste vernici è ulteriormente esaltato dalla chrome line esterna, che si estende alle calotte cromate degli specchietti retrovisori esterni, dagli indicatori di direzione bianchi corredati dall’inserimento del motivo Union Jack in bianco e nero, e dai cerchi in lega leggera da 16 pollici Bridge Spoke.
Gli interni confermano che questa nuova versione ha una personalità tutta sua. La plancia e l’ellissi della portiera piano black, la colour line coordinata con i sedili in stoffa e pelle Cream White, il volante sportivo in pelle a tre razze con comandi multifunzione e cruise control, ma anche e soprattutto la radio e l’interfaccia iPod e Usb, si armonizzano in un look decisamente esclusivo. Inoltre l’impianto di climatizzazione manuale, di dotazione standard, garantisce sempre una temperatura ideale dell’abitacolo.
– La Trigger D è dedicata a chi ama divertirsi al volante con uno stile di guida particolarmente vivace e costituisce una nuova, autentica interpretazione del carattere sportivo di Mini. Tutto accentua la grinta e la sportività di Trigger: i cerchi in lega leggera da 17 pollici con design Flame Spoke, i fari supplementari anteriori, il décor a scacchi bianchi e neri ispirato al mondo delle corse che appare accanto agli altrettanto insoliti indicatori di direzione bianchi posti sulla fiancata anteriore, lo spoiler posteriore e il terminale di scarico cromato. Senza dimenticare le sport stripes che percorrono longitudinalmente tutta la carrozzeria, oggi personalizzabile in cinque varianti colore quali Pepper White, Chili Red, Midnight Black, Horizon Blue e Dark Silver. All’interno dell’abitacolo, la plancia in alluminio spazzolato e il volante in pelle a tre razze con comandi multifunzione e cruise control, la radio e l’interfaccia iPod e Usb, sono altrettanti elementi che sottolineano il carattere unico della vettura.
Il lancio sul mercato della nuova variante diesel arricchisce ulteriormente la varietà della gamma di modelli Mini costruiti secondo i severi standard di qualità di Bmw Group nello stabilimento di Oxford. In particolare, anche i nuovi modelli diesel offrono notevoli prestazioni in fatto d’efficienza, grazie a una serie di misure di riduzione dei consumi e delle emissioni. Oltre che dotate di serie di filtro antiparticolato, le nuove versioni diesel sono infatti equipaggiate di serie con componenti high-tech nei gruppi secondari capaci di ridurre il consumo di carburante e incrementare ulteriormente il divertimento di guida. Infine il pacchetto di interventi composto dal recupero dell’energia frenante, dalla funzione automatica start/stop e dall’indicatore del punto ottimale di cambiata consente di realizzare un ottimo rapporto tra divertimento di guida e consumo. I sei airbag e le cinture di sicurezza a tre punti per tutti i quattro posti garantiscono la protezione degli occupanti, senza dimenticare il ricco programma di equipaggiamento di sicurezza attiva di serie che prevede l’ultima generazione del sistema Abs, l’assistente di frenata in curva Cbc, e la distribuzione elettronica della forza frenante Ebd.
Anche la Abbey Road D e Trigger D possono essere ulteriormente personalizzate attingendo al vasto assortimento di dotazioni opzionali e di accessori originali, senza porre limiti alla fantasia e alla volontà di distinguersi.
– La Ray D è la nuova e irresistibile versione diesel  minimalista nel look che esalta l’inconfondibile stile e le qualità tipiche della gamma: forte personalità, stabilità e go-kart feeling abbinati a un ottimo rapporto tra divertimento di guida e consumo.Dotata di airbag, Dsc e Abs e aria condizionata di serie la Ray D esalta la filosofia della marca abbinando solidità, sicurezza e piacere di guida ai più alti livelli, con qualità ecologiche ed economiche in linea con le esigenze contemporanee. Saldamente ancorata alle proverbiali doti intrinseche del prodotto, la Ray D spinge con determinazione sulle qualità tipiche della gamma: è aggregante perché sa proporsi con immediatezza e semplicità; ama uscire dagli schemi perché non rinuncia ad affermare la propria personalità originale e non convenzionale; è all’avanguardia perché sa anticipare le tendenze attualmente in atto in ambito fashion, design e lifestyle. La nuova Mini Ray D sfoggia infatti un look sorprendente e talmente charmant da suscitare l’attenzione e l’entusiasmo di nuove fasce di clientela. Alcuni specifici tratti esteriori la rendono subito inconfondibile e desiderabile. Anche la nuova Ray D è proposta in tre diversi colori di carrozzeria (Dark Silver, Midnight Black e Pepper White) mentre le calotte degli specchietti retrovisori esterni e le placche delle frecce laterali (side scuttles) si presentano accoppiati in sei diversi colori fluorescenti estremamente cool and exciting: Alien Green, Lemon Yellow, Flash White, Energy Pink, Vitamin Orange, Shocking Blue. L’aspetto unico è infine completato dall’adozione dei copricerchi Dark Silver.
Un preciso cambio manuale a sei velocità rende ogni accelerazione un vero piacere. Grazie alla trazione anteriore, anche il nuovo modello diesel può vantare il tipico go-kart feeling caratteristico della piccola vettura di Oxford. Questa straordinaria maneggevolezza è possibile grazie alla combinazione di sospensioni anteriori McPherson e posteriori multi-link, nonché dal servosterzo elettrico. La servoassistenza variabile in funzione della velocità garantisce uno sforzo minimo quando si parcheggia e grande precisione a velocità autostradali. Inoltre, l’Eps (servosterzo elettrico) valorizza anche l’efficienza della vettura; il motore elettrico è attivo soltanto quando viene richiesta l’assistenza allo sterzo. Tra i dispositivi di sicurezza di bordo, vi sono gli airbag laterali anteriori e gli airbag per la testa e il torace; tutti i sedili sono muniti di cinture di sicurezza a tre punti. Tutti questi sistemi sono controllati da una centralina elettronica ed entrano in funzione a seconda dell’intensità e del tipo di collisione.
Come tutti gli attuali modelli Mini, anche la nuova Ray D offre notevoli prestazioni in fatto d’efficienza, grazie a una serie di misure di riduzione dei consumi e delle emissioni. Oltre che dotata di serie di filtro antiparticolato, la nuova Ray D è infatti equipaggiata di serie con componenti high-tech nei gruppi secondari capaci di ridurre il consumo di carburante e incrementare ulteriormente il divertimento di guida. Infine il pacchetto di interventi composto dal recupero dell’energia frenante, dalla funzione automatica start/stop e dall’indicatore del punto ottimale di cambiata consente di realizzare un ottimo rapporto tra divertimento di guida e consumo.
La Mini Ray D sarà in vendita al prezzo di 18.400,00 euro nelle concessionarie che aderiscono all’iniziativa, per un costo finale che si riduce a 16.900,00 euro grazie agli incentivi alla rottamazione (19.800,00 euro da listino). Anche per lei è disponibile il pacchetto di allestimento Delite, comprensivo di cerchi in lega leggera Star Spooler da 15 pollici, volante in pelle a due razze, computer di bordo e fari fendinebbia a un prezzo complessivo di 700 euro.  (ore 09:00)