Chicago –  Navteq, fornitore leader mondiale di dati cartografici digitali, dati di traffico e contenuti per la navigazione stradale e la localizzazione destinati a soluzioni a bordo auto, portatili, wireless e business, ha rilasciato la mappa navigabile del Regno di Giordania.La nuova cartografia assicura la copertura completa di un territorio che si estende dall’elegante capitale Amman a nord, alla città costiera di Aqaba a sud attraverso il magnifico paesaggio di Wadi Rum, e che comprende oltre 28.000 chilometri di una rete stradale in costante espansione, con oltre 13.000 punti di interesse essenziali per la navigazione.
In un contesto in cui la posta viene recapitata mediante le caselle postali, vi è uno scarso uso degli indirizzi e la maggior parte dei luoghi pubblici (edifici governativi, hotel e ristoranti) delle città giordane sono noti alla popolazione locale, le indicazioni sono solitamente date in base al punto di riferimento più vicino. In linea con la sua tradizionale attenzione alle usanze locali, Navteq ha, quindi, inserito nel database una gamma di Poi particolarmente vasta da utilizzare come destinazioni. La tradizionale denominazione delle principali Jabal è stata mantenuta nella cartografia, tuttavia Navteq ha aggiunto ulteriori denominazioni alternative ufficiali ove disponibili. Questi dettagli specifici sottolineano l’importanza attribuita ai rilievi eseguiti direttamente sul campo per la raccolta e la codificazione di dati  particolarmente complessi.
La Giordania è stata mappata da un team di oltre 1.000 geo-analisti provenienti da tutto il mondo, i quali, nel quadro delle procedure di verifica, percorrono ogni anno in auto e a volte a piedi, milioni di chilometri di strade per creare e aggiornare il database utilizzando una serie di strumenti e software sviluppati specificamente dall’azienda.Il database cartografico comprende nomi in inglese e arabo e tutte le principali destinazioni turistiche come Aqaba, Petra, Jerash, le località e gli hotel nell’area del Mar Morto e i punti di riferimento storici del centro di Amman.
Poiché Navteq prevede una forte domanda di nuovi contenuti e sviluppi di database in Giordania, ha già provveduto a inserire i limiti di velocità come ultima aggiunta alla cartografia di base.
<<Dal momento che la Giordania cresce rapidamente sia come meta turistica sia come destinazione commerciale, l’integrazione nel nostro database della cartografia del Paese era ormai diventata una priorità – ha spiegato Frank Pauli, vice presidente responsabile dei prodotti e contenuti cartografici nell’area Emea – Un accordo a livello governativo ci ha consentito di commercializzare la cartografia a livello mondiale e rispondere alla crescente domanda da parte dei clienti del Medio Oriente e di tutto il mondo>>.
Navteq è impegnata nella continua espansione della copertura della regione che, oltre alla Giordania comprende attualmente anche gli Emirati Arabi Uniti, Arabia Saudita, Qatar, Bahrain, Kuwait e Oman. Navteq è il maggiore fornitore a livello mondiale di dati cartografici digitali, dati di traffico e contenuti per la navigazione stradale e le piattaforme basate sulla localizzazione; offre informazioni cartografiche digitali complete destinate ai sistemi di navigazione per auto, dispositivi portatili e  wireless, applicazioni cartografiche basate su internet e soluzioni per le imprese e per gli enti pubblici. L’azienda, con sede a Chicago, è stata fondata nel 1985 e attualmente occupa circa 4.000 dipendenti in 190 uffici sparsi in 39 paesi del mondo. (ore 09:00)
Nella foto: immagini di Agaba e Petra.

NO COMMENTS

Leave a Reply