Gerno di Lesmo (MB) – Ogni pilota di motocross desidera una moto estremamente maneggevole, che gli consenta di tagliare le curve, ridare gas prima degli altri e che non lo affatichi troppo. La Yamaha YZ450F è stata completamente riprogettata per il 2010 con un solo obiettivo: ottimizzare il rendimento nella guida in pista.Yamaha sa che la vittoria nelle gare di motocross si decide in curva, e che solo una maneggevolezza estrema le consente di “volare” nelle curve. YZ450F 2010 ha un esclusivo motore a iniezione con gruppo termico ruotato di 180° in un rivoluzionario telaio in alluminio a doppio trave. Ogni elemento è stato specificamente progettato per garantire una sinergia fra motore e telaio, che migliora ulteriormente il comportamento in curva. La sostituzione del carburatore con l’iniezione ha consentito ai progettisti di ridisegnare completamente YZ450F, riposizionando il serbatoio e il filtro dell’aria e sviluppando il rivoluzionario motore inclinato all’indietro. Con il cilindro inclinato all’indietro, l’aspirazione è rettilinea e più efficiente, per erogare più potenza. Combinato con il nuovo telaio, il nuovo motore abbassa il baricentro della moto e contribuisce a centralizzare le masse. Una centralizzazione ottimizzata migliora la gestione della moto e consente al pilota di curvare con maggior facilità e agilità, superando gli avversari e tagliando preziosi secondi dai tempi sul giro. Il nuovo setting dell’ammortizzatore posteriore e la nuova molla fanno sì che la potenza generata dal motore si traduca in maggior trazione in ogni condizione specialmente nelle curve.
Il nuovo motore da 450 cc raffreddato a liquido, a 4 tempi, 4 valvole, inclinato all’indietro, per un’aspirazione dinamica più efficiente e un’ottimale centralizzazione delle masse  ha iniezione elettronica, eccellente centralizzazione delle masse grazie al nuovo design, rapporto di compressione aumentato da 12.3:1 a 12.5:1, impiego del magnesio per alleggerire la calotta dei cilindri, il coperchio della frizione e quello del filtro dell’olio, alesaggio maggiorato e corsa ridotta per una maggiore potenza, YZ Power Tuner in opzione per settare al meglio la carburazione ed adattarla ad ogni pista. Tradizionalmente i cilindri sono inclinati in avanti, con alimentazione proveniente dal retro e scarico in avanti. Tuttavia un’aspirazione rettilinea genera un riempimento più efficiente del cilindro. Yamaha ha l’innovazione nel Dna e i nostri tecnici hanno scambiato le posizioni di aspirazione e scarico ruotando di 180° la testa per creare un layout rivoluzionario del motore, con il cilindro inclinato all’indietro. Questa configurazione consente un’aspirazione lineare ma permette anche di collocare il motore vicino al baricentro, per incrementare la stabilità in entrata e uscita di curva, con una sensazione di maggiore leggerezza e migliore risposta. Per la prima volta YZ450F adotta l’iniezione elettronica, con una regolazione automatica in grado di garantire la miglior combustione possibile al variare delle condizioni. Un sensore di posizione del gas (Throttle position sensor, Tps) e sensori della pressione di aspirazione, temperatura dell’aria di aspirazione, pressione atmosferica, giri dell’albero e temperatura del liquido di raffreddamento controllano costantemente il funzionamento del motore ed eseguono le regolazioni necessarie. La pompa del carburante è leggera, specifica per il motocross, ed è costituita principalmente di resine plastiche e con un layout semplificato per ridurre ulteriormente il peso. La particolare struttura dell’iniezione ha permesso una maggiore libertà del design di motore, serbatoio e sistemi di aspirazione/scarico, e assicura una migliore  centralizzazione delle masse. Per ottenere il massimo dal sistema di iniezione, i piloti possono usare YZ Power Tuner, uno strumento speciale in opzione che permette una mappatura personalizzata della centralina. È possibile ad esempio definire un rapporto carburante-aria più ricco ai bassi regimi, per ottenere più trazione nel fango, e una miscela più magra che migliora il rendimento a regimi elevati. YZ Power Tuner è facile da usare, ha un’interfaccia semplice e non necessita di alcun ingombrante computer. Le regolazioni vengono fatte sul campo, con mappature da leggere e da impostare, per cui i piloti possono effettuare ogni variazione in caso di cambiamento delle condizioni atmosferiche, di quelle della pista o delle loro sensazioni.
Il cuore di YZ450F 2010 è il nuovo telaio in alluminio a doppio trave. Nelle varie parti del telaio vengono usati diversi tipi di alluminio, in base al mix di forza e rigidità necessario per il massimo delle prestazioni. Con una realizzazione così precisa, il telaio gode di una rigidità eccellente, che converte gli urti laterali in longitudinali e fa sì che le sospensioni assorbano quelli verticali. Per il pilota ciò significa un telaio leggero e robusto che si comporta nel modo ideale e rende la moto estremamente agile in curva. Questo telaio rivoluzionario è supportato da un nuovo sistema di sospensioni. Sia la sospensione anteriore sia quella posteriore hanno maggior escursione, e la forcella anteriore ha una corsa più lunga di 10 mm. La nuova forcella è stata progettata per la massima funzionalità in tutte le condizioni di guida e offre una risposta pronta dell’ammortizzazione in curva, che semplifica ulteriormente la gestione dei sorpassi.
La rude eleganza della meccanica di YZ450F viene sottolineata da una struttura minimalista. Il telaio in alluminio a doppio trave, il motore inclinato all’indietro con un’aspirazione rettilinea e la centralizzazione delle masse sono tutti ben evidenti, con il minor numero di parti in plastica possibile. Lo stile è aggressivo : il parafango posteriore a coda di pesce dà l’impressione di una moto pronta a scattare, mentre l’anteriore suggerisce un affondo in avanti. Dovunque si trovi, in garage o sulla linea del traguardo, è una moto che non passa inosservata.
Prezzo di vendita: 8.990 euro, franco concessionario. (ore 09:00)

 
 
 

NO COMMENTS

Leave a Reply