verona – Transporter, Multivan, Caravelle e California: ecco le quattro declinazioni di un veicolo di successo che, con il debutto della nuova generazione il 9 Novembre prossimo si presenta ora più parsimonioso, confortevole e sicuro. Sia la dotazione di serie, sia la ricca lista degli optional si distinguono per la presenza di dispositivi che offrono le più innovative tecnologie. Per esempio, la nuova gamma T5 monta di serie un Esp di ultima generazione con funzione di stabilizzazione del traino e di assistenza nelle partenze in salita e, per la prima volta nel segmento, sono disponibili a richiesta il cambio a doppia frizione Dsg e il nuovo sistema di trazione integrale 4Motion di quarta generazione. Di serie anche un dispositivo che, nelle brusche frenate, attiva automaticamente gli stop con funzione lampeggiante e tutti gli indicatori di direzione. Novità assoluta per questo tipo di veicoli è la disponibilità del sistema di assistenza al cambio di corsia (Side Assist), con avvisatori luminosi integrati negli specchietti retrovisori che, una volta attivato l’indicatore di direzione per iniziare la manovra, segnalano la presenza di mezzi che sopraggiungono. Importante per la sicurezza è anche il sistema di controllo della pressione pneumatici.
Un grande passo avanti è stato compiuto anche per quanto riguarda la gamma motori, rinnovata con l’obiettivo di ridurre i consumi e le emissioni senza per questo rinunciare a performance di alto livello. Così, la nuovissima linea di propulsori turbodiesel Tdi è un ottimo esempio di downsizing, ovvero cilindrata ridotta a fronte di potenza e coppia migliorate: sono tutti quattro cilindri, 2 litri, con iniezione diretta common rail e hanno potenze che vanno da 84 a 180 cv. La versione più potente è dotata di un sistema di sovralimentazione che utilizza 2 turbocompressori. Tutte le motorizzazioni, compreso il 2 litri benzina 115 cv, sono Euro 5 e rispetto alle precedenti unità consentono risparmi di carburante che possono arrivare fino a 1,9 litri/100 km. In tal senso, si rivela particolarmente utile l’indicatore della marcia consigliata, disponibile su tutti i modelli, che suggerisce costantemente al conducente qual è il rapporto migliore da impiegare per ridurre i consumi e adottare quindi uno stile di guida più efficiente.
Nell’abitacolo, la nuova gamma T5 si presenta arricchita da elementi ridisegnati, nuovi tessuti e dai più recenti sistemi di climatizzazione. L’evoluzione ha interessato anche l’intero programma di personalizzazione: si va dai nuovi cerchi in lega da 17 e 18 pollici, ai più avanzati dispositivi radio e di navigazione satellitare. Grazie a questi significativi miglioramenti, le varie versioni del T5 potranno competere con grande efficacia in diversi segmenti e fasce di mercato, risultando ancora una volta importanti per Volkswagen veicoli commerciali che, con 4.787 veicoli consegnati da gennaio ad agosto 2009, ha incrementato la propria quota di mercato del 10%, superando la soglia del 4%.
Come si accennava la nuova gamma sarà in vendita dal 9 Novembre con prezzi a partire da 21.017 (Iva esclusa) il Transporter 2.0 Tdi Light, da 23.810 (Iva esclusa) il Caravelle 2.0 TDI Trendline, 32.500 prezzo indicativo chiavi in mano) il Multivan, 51.900 (prezzo indicativo chiavi in mano) il California (ore 11:00)