Torino – Dalla Turchia (stabilimento di Tofas in cui si producono anche la versione Cargo, le Palio berlina e Van, il Fiorino e i “derivati” Citroen-Peugeot, la Qubo, Albea e Linea, due auto destinate ad altri mercati) arriva la nuova Fiat Doblò terza serie, in vendita da metà Gennaio 2010.
Nuova fuori, ma soprattutto sotto la pelle e nei contenuti per soddisfare le ineludibili, attuali, esigenze legate ad abitabilità, comfort ed ecologia.Su un inedito pianale con sospensioni posteriori a ruote indipendenti che sostituiscono l’attuale ponte rigido (le anteriori rimangono a ruote indipendenti tipo McPherson), è stato “confezionato” un abito su misura per questa multispazio che enfatizza le sue peculiarità aggiungendo una terza fila di sedili rimovibili per una configurazione a 7 comodi e confortevoli posti, in optional su ciascuno dei tre allestimenti previsti (Active, Dynamic ed Emotion).
La parte frontale presenta linee più morbide e moderne, merito della nuova forma del cofano, dei fari a goccia ristilizzati e alla inedita calandra che evidenzia una mascherina a nido d’ape. Nel posteriore la aumentata vetratura del portellone contribuisce a dare forza ed agilità alla architettura generale di questa terza generazione.
La nuova Doblò, rispetto al modello precedente (che ha venduta circa un milione di unità), evidenzia interni più comodi, spaziosi e confortevoli, dalla modularità eccezionale, ed una capacità di carico del bagagliaio notevole (790 litri di partenza).
Al lancio la Doblò si presenterà con quattro motorizzazioni con ridotte emissioni nocive e consumi abbassati: il benzina 1.368 cc 95 cv con accensione elettronica statica integrata con l’iniezione ed alimentazione ad iniezione elettronica multipoint sequenziale fasata, cambio manuale a 5 rapporti;i diesel 1.248 cc 90 cv (unico Euro 4 della gamma),abbinato al cambio manuale a 5 rapporti, 1.598 cc 105 cv e 1.956 cc 135 cv, tutti con iniezione diretta Multijet common rail a controllo elettronico con turbo e intercooler e filtro antiparticolato, con cambio manuale a 6 rapporti. I motori sono dotati del sistema Start&Stop associato al dispositivo che suggerisce l’utilizzo della marcia per consumare meno. In optional il software eco:Drive che, attraverso la porta Usb, consente di analizzare lo stile di guida aiutando ad ottimizzare il comportamento.
Da evidenziare i sistemi elettronici di sicurezza di serie su tutta la gamma (Abs con correttore elettronico della frenata Ebd ed Esp completo di hill-holder per assistere il guidatore nelle partenze in salita, scocca a deformabilità programmata, airbag frontali e innovativi airbag laterali anteriori con funzione protettiva per la testa e il torace) abbinati a dotazioni tecnologiche come il climatizzatore automatico con diffusori posteriori, la radio Mp3 con comandi al volante, il cruise control, i sensori di parcheggio, il vivavoce Blue&Me integrato al navigatore Tom Tom smontabile. (ore 09:00)
Negli argomenti correlati tutti dettagli della nuova Fiat Doblò.

Renato Cortimiglia
Fondatore di AutoMotoNews, ha lavorato in Gazzetta del Sud con vari incarichi, tra cui la responsabilità della pagina motori. Vincitore di numerosi premi e insignito di diversi riconoscimenti per l’attività divulgativa svolta nel mondo automotive, in particolare per la sicurezza e l’ecologia.

NO COMMENTS

Leave a Reply