Roma – Nuova versione a Gpl di Agila, denominata anch’essa Gpl Tech che va ad arricchire e a completare l’ampia gamma Gpl Tech Opel che comprende anche Corsa 1.2 80 cb, Meriva 1.4 90 cv, Astra 5 porte 1.4 90 cv, Astra SW 1.6 115 cv e Zafira 1.8 140 cv.
Agila Gpl Tech è disponibile sia con motore 1.0 da 65 cv e emissioni pari a 108 g/km di CO2, sia con motore 1.2 da 84 cv ed emissioni pari a 119 g/km di CO2. Inoltre, come per
tutta la gamma Gpl Tech Opel, il motore ha testa, valvole e sedi valvola modificati in modo specifico per l’alimentazione a Gpl e lavorati con trattamenti termici indurenti per garantire ulteriore resistenza e affidabilità, al pari delle motorizzazioni benzina.
A differenza degli impianti montati a bordo di vetture di altre case automobilistiche, grazie alle soluzioni tecnologiche adottate, i modelli Opel Gpl Tech non necessitano di alcuna manutenzione aggiuntiva rispetto ai normali motori a benzina, tranne che per la sostituzione di filtro Gpl e candele, in occasione del primo tagliando di manutenzione ordinaria a 30.000 km.
Non richiedono, quindi, aggiunta di additivi né la registrazione del gioco valvole ogni 30.000 km, con un evidente risparmio nei costi e nei tempi di gestione per il cliente.
Come per tutti gli altri modelli della gamma, anche per Agila Opel ha previsto per il 2010 nuovi ecoincentivi del valore di 1.500 euro, che si sommano alle normali politiche commerciali.
Gli Ecoincentivi Agila si applicano sia a fronte di rottamazione di vetture immatricolate entro il 31 dicembre 2000, sia a fronte di acquisto di Agila alimentate a Gpl.
Anche in questo caso, la scelta di Opel di proteggere, oltre all’acquisto con rottamazione, anche l’acquisto delle vetture alimentate a Gpl e Metano, è unica nel mercato che fino ad oggi ha privilegiato l’incentivazione della rottamazione, trascurando completamente una fetta importante di clienti (circa il 30% nel 2009) che scelgono vetture con alimentazioni ibride. (ore 17:31)

NO COMMENTS

Leave a Reply