Russelsheim – Ora dotata del dispositivo Start/Stop, Astra 1.3 CDTI ecoFLEX incrementa ulteriormente l’efficienza della compatta Opel lanciata di recente sul mercato: nel modello 5 porte con dispositivo Start/Stop, le emissioni di CO2 passano da 109 a soli 104 g/km e i consumi (ciclo misto) da 4,1 a 3,9 litri di carburante per 100 km. Grazie a questa tecnologia
e a tutta una serie di miglioramenti meccanici e aerodinamici, i clienti possono e ottenere il massimo del risparmio nel pieno rispetto dell’ambiente. Ancora una volta, secondo la nuova strategia Opel, iniziata con Insignia, la tecnologia e i vantaggi che ne derivano non gravano sulla tasche del cliente. Coerentemente in Italia i prezzi della nuova Astra 1.3 ecoFLEX con Start/Stop partono da 19.200 euro, prezzo invariato rispetto alla precedente versione ecoFlex non equipaggiata con questa tecnologia.
Astra ecoFLEX monta l’economico turbodiesel multivalvole 1.3 CDTI da 95 cv, che eroga fino a 190 Nm di coppia tra 1.750 e 3.250 giri, dispone di un sistema d’iniezione multipla common rail e turbina a geometria variabile. Su di esso è presente anche la nuova centralina elettronica E59, oltre ad una ottimizzazione della valvola Egr per il ricircolo dei gas di scarico ora raffreddata ad acqua per ridurre ulteriormente le emissioni.
Il filtro antiparticolato (Dpf) viene offerto di serie. Astra 1.3 CDTI ecoFLEX è equipaggiata con trasmissione manuale a cinque velocità ottimizzata per minimizzare i consumi.
La versione 1.3 CDTI ecoFLEX è disponibile anche sulla nuova Sports Tourer, che consuma 4,1 l di carburante per 100 km e ha un livello di emissioni pari a 109 g/km CO2.
L’aerodinamica di tutte le Astra 1.3 CDTI ecoFLEX migliora grazie alle alette attive montate dietro la griglia anteriore: alle basse velocità, il dispositivo resta aperto per consentire all’aria di attraversare il motore, poi si chiude automaticamente a velocità superiori per migliorare il deflusso dell’aria sull’avantreno della vettura. L’assetto ribassato di serie completa l’insieme delle tecnologie introdotte per il miglioramento dei flussi aerodinamici.
Per ottimizzare i consumi, sul quadro strumenti è stato aggiunto un indicatore luminoso che suggerisce quando cambiare marcia. Tale dispositivo è presente su tutte le Astra dotate di cambio manuale.
Astra ecoFLEX fa parte della gamma diesel ecoFLEX di Opel a basse emissioni di CO2, che comprende anche la Corsa 1.3 CDTI 95 cv (94 g/km) e l’Insignia 2.0 CDTI 160 cv (129 g/km). Opel sta investendo circa un miliardo di euro in nuovi propulsori per raggiungere l’obiettivo di una mobilità pulita. Il progetto è stato avviato con
l’ottimizzazione e il right-sizing delle motorizzazioni, l’offerta di combustibili alternativi come il GPL e il gas naturale (CNG), e la diffusione della tecnologia Start/Stop. Proseguirà ora con nuovi sistemi di propulsione alternativa quali i veicoli elettrici ad autonomia estesa come Opel Ampera, disponibile a fine 2011, i veicoli ibridi e i veicoli puramente elettrici. (ore 12:10)