52mo Romeo Ferraris con una 500C Abarth

52mo Romeo Ferraris con una 500C Abarth

Opera – Per festeggiare il suo 52mo anniversario la Romeo Ferraris ha scelto la 500C Abarth da 140 cavalli come base di partenza per un’edizione speciale che colpisse immediatamente al primo sguardo. Per la prima volta in Italia la Factory milanese ha così realizzato una verniciatura bicolore completamente cromata, che cattura l’attenzione con i suoi riflessi unici ma non abbaglia alla luce del sole, in quanto la percentuale di cromatura non supera il 60%. La parte superiore è stata verniciata in argento cromo, quella inferiore richiama il colore che caratterizza dal 1954 il Sagittario dell’officina di Opera, il rosso.
Gli interventi nell’abitacolo sono stati studiati dall’Atelier della Romeo Ferraris con il preciso intento di rispecchiare la sportività del marchio dello Scorpione senza tradire l’eleganza e la ricercatezza che si addicono a una cabrio. Ecco perchè i sedili sportivi Abarth sono stati rivestiti in pelle primo fiore nera con una particolare cucitura a rombi della seduta e la plancia riprende il colore rosso cromo della carrozzeria esterna.
Se gli esterni e le finiture dell’abitacolo lasciano senza fiato, è solo al volante che si rimane colpiti dalla potenza della 500 Anniversario, nome scelto per questa versione speciale, e dal suo comportamento su strada, estremamente differente rispetto a quello di serie. Lo si nota immediatamente nell’erogazione: è sufficiente premere a fondo il pedale dell’acceleratore per sentire sulla propria schiena (e nel proprio stomaco) i 63 cavalli in più ottenuti con l’installazione del kit motore Competizione (disponibile per tutte le Abarth) che comprende la rimappatura della centralina, una turbina maggiorata e una linea di scarico completa ad alte prestazioni.
Più potenza, ma anche una maggiore precisione su strada grazie al nuovo assetto sportivo regolabile in altezza dotato di giunti sferici (uniball) che sostituiscono le classiche boccole elastiche. La trazione è senza pari grazie al nuovo autobloccante meccanico specifico che consente di sfruttare al meglio la straordinaria potenza erogata dal propulsore e di garantire la massima motricità nella guida più estrema. Per la massima  sicurezza l’impianto frenante anteriore è ora composto da dischi da 280 mm di diametro e pinze a 4 pompanti, tutti componenti firmati Brembo. (ore 14:30)

NO COMMENTS

Leave a Reply