Stoccarda – Con la nuova C 63 AMG Coupé, Mercedes-AMG presenta un’automobile  high performance ad alto impatto emotivo, complici un design inconfondibile associato ad un grintoso propulsore e ad una maneggevolezza fuori dal comune.
La fortunata gamma di modelli Classe C AMG, che vanta tra le sue fila la classica berlina e la pratica station wagon, può ritenersi con la nuova C 63 AMG Coupé praticamente al completo.  Con la C 63 AMG Coupé anche la famiglia delle coupé AMG cresce di numero. Oltre alla CLS 63 AMG e alla CL 63 AMG, Mercedes-AMG GmbH offre un’altra incredibile vettura con un brillante otto cilindri. Il lancio della C 63 AMG Coupé è previsto per luglio anche nella versione Perfomance. Tra i fiori all’occhiello della factory AMG spicca anche la C 63 AMG Coupé Edition 1 con un esclusivo allestimento, che sarà disponibile contestualmente al lancio del nuovo modello.
La C 63 AMG Coupé è spinta da un poderoso V8 AMG da 6,3 litri che vanta una potenza di 336 kW (457 cv) e una coppia massima di 600 Nm. Con valori come questi la nuova Coupé si posiziona al vertice del segmento e raggiunge performance di tutto rispetto: da 0 a 100 km/h in 4,4 secondi e 250 km/h di velocità massima (limitata elettronicamente).  La nuova versione Coupé ha fatto tesoro delle tecnologie adottate sulla
C 63 AMG berlina e station-wagon. Il cambio sportivo automatico a 7 marce Speedshift Mct AMG con programma di marcia Controlled Efficiency (di serie) e una nuova pompa del servosterzo riducono i consumi: nel ciclo di marcia europeo (Nedc) la C 63 AMG Coupé consuma 12 litri/100 km.
Consumi analoghi si registrano anche per la versione da 358 kW (487 cv)  frutto del Performance Package AMG, dove la velocità massima passa da 250 km/h a 280 km/h e l’accelerazione da 0 a 100 km/h scende a 4,3 secondi. L’aumento di potenza di 22 kW (30 cv) si deve a tecnologie derivate dalla SLS AMG.
Pistoni fucinati, bielle e struttura leggera dell’albero motore provengono, infatti, dal propulsore della “Ali di gabbiano”. I componenti più leggeri di tre chilogrammi assicurano un’inerzia delle masse inferiore consentendo all’otto cilindri aspirato di rispondere e salire di giri con maggiore agilità.
Esternamente, la C 63 AMG Performance si distingue per il collettore di aspirazione a geometria variabile in grigio titanio sotto il cofano motore, per l’impianto frenante ad alte prestazioni AMG con dischi anteriori in  materiale composito e pinze freni rosse su tutte le ruote, lo spoilerino in carbonio sul cofano bagagli e il volante Performance AMG in pelle Nappa con impugnatura in Alcantara. (ore 14:00)