Verona – Arriva sul mercato italiano a settembre la Audi A6 Avant, benchmark del segmento E premium Station Wagon i cui diretti competitor sono Bmw Serie 5 Touring, lanciata a settembre del 2010, e Mercedes Benz Classe E SW, introdotta nel mercato nel 2009. Il segmento rappresenta il 3% dell’intero mercato ed è
caratterizzato da un generale trend in leggera discesa.
Con la nuova A6 Avant ancora una volta Audi anticipa le tendenze nella classe business. Con la sua carrozzeria leggera e le molte innovazioni tecnologiche questa Avant sportiva e confortevole, giunta ormai alla sesta generazione, aggiungerà un nuovo capitolo alla storia di successo della serie.
Sin da subito l’elegante Audi A6 Avant, lunga 4,93 metri, dà l’impressione di elevata agilità. Ha proporzioni allo stesso tempo sportive ed eleganti e una linea del tetto bassa, che confluisce nei montanti posteriori molto inclinati. A richiesta i fari e i gruppi ottici posteriori possono essere a Led, una tecnologia affascinante sia dal punto di vista tecnico sia dal punto di vista estetico; i fari xeno plus sono disponibili con le potenti luci “Audi adaptive light”.
La nuova Audi A6 Avant stabilisce un nuovo termine di paragone per il peso molto contenuto. Con una carrozzeria costituita per il 20% circa da componenti in alluminio, Audi, pioniere della costruzione leggera nel panorama internazionale, definisce ancora una volta nuovi standard. Rispetto al modello precedente il peso complessivo è diminuito di 70 chilogrammi; la massa a vuoto della A6 Avant 2.0 TDI è, ad esempio, di soli 1.640 chilogrammi.
Gli interni presentano un design molto dinamico, un’eccellente qualità delle finiture, un equipaggiamento molto generoso e un’ergonomia esemplare. Tra gli optional high-end vi sono “head up display”, sedili anteriori con funzione di ventilazione e massaggio e un intero sistema modulare di componenti di infotainment al cui vertice si trovano il sistema di navigazione con disco fisso Mmi plus con touchpad e l’Advanced Sound System della Bang & Olufsen.
Anche per quanto riguarda la connettività a Internet la nuova Audi A6 Avant non ha eguali tra le sue concorrenti. Grazie alla collaborazione con Google sono disponibili alcune funzionalità speciali, come ad esempio la possibilità di effettuare la ricerca delle destinazioni mediante comando vocale. Una hotspot (Wlan) permette ai passeggeri di navigare e accedere alla posta elettronica liberamente. I servizi Audi online di informazione sul traffico, che costituiscono una delle innovazioni, informano il guidatore tempestivamente e con precisione sulle condizioni di viabilità dell’itinerario scelto.
I sistemi di assistenza e di sicurezza, ulteriormente perfezionati, consentono una guida ancora più rilassata. Alcuni sono ancora più efficienti grazie all’interazione con il sistema di navigazione Mmi plus. Una novità nel programma Audi è l’assistente al parcheggio plus con visualizzazione perimetrale, in cui quattro piccole telecamere riprendono la zona direttamente circostante la vettura, che viene quindi visualizzata da diverse angolazioni sul grande monitor di bordo.
Il bagagliaio della nuova A6 Avant ha una capienza minima di 565 litri, che diventano 1.680 se si reclinano gli schienali dei sedili posteriori. Come optional Audi propone molte soluzioni pratiche ed eleganti. Tra queste il cofano bagagliaio che si apre automaticamente grazie a dei sensori: quando il guidatore si trova
dietro l’auto e con il piede compie un determinato movimento sotto il paraurti posteriore, alcuni sensori di prossimità provvedono ad aprire il portellone.
Audi propone la nuova A6 Avant in cinque motorizzazioni a iniezione diretta: due a benzina e tre TDI che erogano potenze comprese tra 177 cv (130 kW) e 300 cv (220 kW). Seguirà successivamente un 3.0 TDI biturbo 313 cv (230 kW). La potenza superiore va di pari passo con un’efficienza esemplare: i consumi sono diminuiti del 21% rispetto al modello precedente. La 2.0 TDI, ad esempio, vanta consumi medi di soli 5,0 litri di carburante ogni 100 chilometri. Tutti i propulsori si avvalgono delle tecnologie del sistema d’efficienza modulare Audi.
A seconda delle motorizzazioni la nuova A6 Avant è abbinata a sistemi di trasmissione diversi: cambio manuale a sei marce, multitronic a variazione continua, tiptronic a otto rapporti (ottimizzato per cambi marcia rapidi) o lo sportivo S tronic a sette rapporti. Oltre alla trazione anteriore è disponibile anche la trazione integrale permanente quattro. A richiesta il differenziale sportivo ripartisce le forze in modo flessibile tra le ruote posteriori.
L’autotelaio, dalla struttura articolata, concilia dinamismo sportivo e comfor prestigioso. Il sistema “Audi drive select” con modalità “efficiency” è di serie per  tutte le motorizzazioni sovralimentate; il nuovo servosterzo elettromeccanico è improntato alla massima efficienza. Nelle versioni a trazione anteriore il
programma elettronico di stabilizzazione (Esp) con meccanismo elettronico di bloccaggio trasversale rende l’handling ancora più preciso. Come optional, sono disponibili le sospensioni pneumatiche “adaptive air suspension” e, in un secondo momento, lo sterzo dinamico.
Gamma e  prezzi in Italia
2.8 FSI manuale 204 cv, 45.300
2.8 FSI multitronic 204 cv, 47.650
2.8 FSI quattro S tronic 204cv, 50.800
3.0 TFSI quattro S tronic 300 cv, 57.000
2.0 TDI manuale 177 cv, 44.300
2.0 TDI multitronic 177 cv, 46.650
3.0 TDI manuale 204 cv, 48.800
3.0 TDI multitronic 204 cv, 51.150
3.0 TDI quattro S tronic 204 cv, 54.300
3.0 TDI quattro S tronic 245 cv, 55.300
Principali equipaggiamenti di serie: Audi drive select, cerchi in lega 8Jx17, design a 6 razze, inserti in alluminio spazzolato Trigon, Mmi radio, servosterzo elettromeccanico, sistema di controllo pressione pneumatici, sistema Start&Stop, tasto start/stop per l’avviamento, volante multifunzionale in pelle a 4 razze. (ore 15:00)

NO COMMENTS

Leave a Reply