Valenciennes – Ha debuttato, “vestita” da concept car, al Salone di Ginevra del marzo scorso. A quello di Francoforte, nel prossimo settembre, si mostrerà nella “veste” definitiva che affronterà subito dopo i mercati. La lunga gestazione della Yaris terza generazione è cominciata tre anni fa nella casa che Toyota ha realizzato in Francia, a Valenciennes, sul confine col Belgio (1 ora 15 minuti dall’aeroporto di Bruxelles) e che ha visto nascere nel 1999 la prima generazione e nel 2005 la seconda e che sta completando la rimodulazione delle linee per potere affrontare la nuova produzione.
Yaris cambia, come impongono i tempi mutati che nel segmento B di appartenenza ha nel corso dell’ultimo decennio registrato una radicale trasformazione anche a causa della frammentazione delle offerte (berline 3 e 5 porte ma anche monovolume e suv) ma non rinnega il passato col quale evidenzia un file rouge declinato soprattutto attraverso un Dna inconfondibile per caratteristiche di design, meccanica e tecnologia.
Più lunga di 10 cm dello attuale modello a beneficio di un passo cresciuto di 5 cm la terza generazione di Yaris proprio grazie a questa crescita evidenzia uno spazio interno che garantisce comfort e comodità di seduta che si faranno apprezzare dai cinque passeggeri che potranno essere ospitati (incrementato di 35 mm lo spazio per le ginocchia dei passeggeri posteriori). Rimane invariata la larghezza mentre è stato abbassata l’altezza di 20 millimetri. L’insieme delle nuove misure ha permesso ai creativi di Toyota Motor Manufacturing France di realizzare un design che evidenzia connotati sportivi con una linea slanciata caratterizzata da sbalzi (anteriori e posteriori) e ampi archi ruota capaci di esprimere agilità e dinamismo a prima vista. Nello anteriore calandra di dimensioni ridotte a forma di V, i fari a goccia più stretti, la preziosa sottolineatura delle proporzioni della griglia superiore (che evidenzia un logo di maggiori dimensioni) e di quella inferiore per mettere in evidenza la maggiore ampiezza della seconda. L’armonia della linea si fonde col posteriore che evidenzia gruppi ottici di nuovo disegno e lo spostamento in alto della targa. All’interno abitacolo ergonomico e spazioso non solo in funzione di chi guida che ha a disposizione un nuovo panello strumenti centrale, uso di materiali di ottima qualità, grande flessibilità di utilizzo e luminosità enfatizzata dall’ampio tetto panoramico in cristallo con tendina scorrevole anteriore e posteriore.
I motori benzina 1.0 e 1.3, diesel 1.4D-4D con tecnologia Toyota optimal drive per consumi ed emissioni ridotte, nuova trasmissione Multidrive S con possibilità della selezione del cambio sequenziale a 7 rapporti, Start&Stop migliorato. Nuovi allestimenti ed equipaggiamenti soprattutto per quanto riguarda i sistemi multimediali. (ore 10:00)
NEGLI ARGOMENTI CORRELATI TUTTE I DETTAGLI DI YARIS III GENERAZIONE.