Los Angeles – Cadillac presenta oggi la XTS 2013, l’ultima berlina di lusso Cadillac. La vettura giungerà nelle concessionarie americane e canadesi nella primavera del 2012 e sarà l’auto di produzione tecnologicamente più avanzata della storia del brand.
Più grande della CTS, la nuova XTS offre lo spazio, l’eleganza e l’originalità che caratterizzano Cadillac in modo completamente nuovo e tecnicamente avanzato, in linea con una nuova generazione di clienti attenti al lusso. La vettura segna anche il debutto del Cue, una nuova esperienza totale a bordo del veicolo che unisce design intuitivo, controlli e comandi per informazioni presenti per la prima volta nel mondo dell’auto.
Oltre all’interfaccia e alla connettività Cue, la XTS è dotata di molte altre tecnologie avanzate. Sarà l’unica berlina di lusso con il Magnetic Ride Control di serie, la sospensione più reattiva al mondo. Saranno inoltre disponibili tecnologie avanzate per potenziare la visibilità e la sicurezza intorno al guidatore.
Posizionata al di sopra della CTS nella nuova gamma Cadillac, la XTS monta un motore a iniezione diretta da 3.6 litri ed è dotata di un avanzato sistema di trazione integrale, che segna il passaggio a una maggiore efficienza prestazionale in una spaziosa berlina di lusso.
<<La Cadillac XTS rappresenta la nuova formula del lusso, basata su tecnologie particolarmente avanzate – ha dichiarato Don Butler, vice presidente marketing di Cadillac – La XTS mette in mostra l’evoluzione della nostra filosofia Art & Science, che unisce le migliori idee tecniche e il continuo miglioramento del design Cadillac>>.
Il Cadillac Cue è una interfaccia utente altamente personalizzabile che unisce in modo esemplare le tecnologie avanzate e il design presenti sulla XTS. Gli elementi fondamentali del Cue, abbreviazione di Cadillac User Experience, sono lo schermo di serie da otto pollici (203 mm) nella consolle centrale, il faceplate sotto lo schermo e i comandi al volante. Il Cue è dotato di numerose funzionalità presenti per la prima volta nel settore auto, tra cui i comandi capacitivi con sensori di prossimità, il riconoscimento dei gesti e della voce naturale. design, alle funzionalità e alle prestazioni dell’automobile.
<<Più la si osserva, più la XTS appare complessa – ha dichiarato Butler – I vari elementi non sono sempre visibili, ma si integrano in modo importante per valorizzare il design, il comfort e l’esperienza di guida della vettura>>.
Tra gli elementi principali troviamo: l’avanzata trazione integrale Haldex con differenziale autobloccante a gestione elettronica; il Magnetic Ride Control, sospensione pneumatica posteriore, sospensione anteriore HiPer Strut e freni Brembo; cerchi da 19 pollici di serie e a richiesta da 20 pollici; motore V 6 a iniezione diretta da 3.6 litri, particolarmente leggero, con testate dei cilindri e condotti di scarico integrati; serbatoio senza tappo per rifornimenti più semplici e più puliti; •poggiatesta posteriori abbattibili per migliorare la visibilità posteriore; safety alert seat con vibrazioni per allertare il guidatore; sistema frenante attivo che riduce le conseguenze di potenziali incidenti o permette di evitarli; radar a breve e lunga gittata per: Adaptive Cruise Control, freni automatici anteriori e posteriori e Rear Cross Traffic Alert.
L’hardware e le dimensioni della XTS sono gli elementi che si accompagnano a un nuovo livello dei dettagli. Elementi multidimensionali in carrozzeria e abitacolo, tra cui la griglia, i gruppi ottici anteriori e l’utilizzo di accenti luminosi, contribuiscono a garantire alla XTS una presenza e una attenzione al dettagli che non si trovano su alcuna Cadillac che l’ha preceduta.
<<La tecnologia della XTS si inserisce nel suo design in modo da sottolineare come l’esperienza di guida sia fondamentale per la nuova generazione di clienti di lusso – ha dichiarato Clay Dean, direttore design e responsabile marchio Cadillac – La nuova espressione del lusso Cadillac si ritrova nei particolari sfaccettati, nei materiali autentici e in una connettività senza precedenti. La tecnologia aiuta la XTS a dare più con meno, ha aggiunto Dean. L’illuminazione dell’abitacolo e altre caratteristiche originali possono essere adattate alle preferenze del guidatore e si uniscono al Cue per creare un’atmosfera eccezionalmente sofisticata e avanzata>>.
Anche i dettagli della XTS trasmettono un’attenta filosofia stilistica con elementi che sottolineano le proporzioni lunghe e affusolate e un gradito ritorno alle storiche Cadillac. Forme raffinate e superfici si integrano armoniosamente nelle classiche linearità di Cadillac. La XTS è una vettura che introduce la prossima fase del vocabolario formale e superficiale di Cadillac.
La XTS Platinum è l’espressione più completa della filosofia multidimensionale di Cadillac, con funzionalità come la finitura cromata e satinata della griglia, i cerchi di alluminio lucido da 20 pollici con inserti cromati, l’interno completamente di pelle con padiglione in Alcantara.
La tecnologia della XTS viene utilizzata per una serie di funzioni di sicurezza avanzate, basate sulla strategia di “controllo e allerta” che amplia la visibilità intorno al veicolo. Aiuta chi guida a identificare possibili situazioni di incidente e interviene addirittura se la minaccia appare più vicina, con vari livelli di allarmi visivi, acustici e tattili (vibrazioni). Gli allarmi sono studiati per identificare gli ostacoli e avvisare per tempo, consentendo così al guidatore di reagire e intervenire, e comprendono il Safety Alert Seat che vibra nella parte destra o sinistra in funzione della posizione del pericolo imminente. Le funzionalità attive, come l’Automatic Collision Preparation)’, assumono il comando se la minaccia è imminente o se chi guida non reagisce agli allarmi precedenti.
I pacchetti di sicurezza Enhanced Safety Strategy (ESS) della XTS offrono due livelli di protezione di controllo e allerta.
L’ESS I comprende: Allerta in caso di involontario superamento dei limiti di carreggiata (Lane Departure Warning), Forward Collision Alert, Safety Alert Seat, Sistema di avviso angolo cieco laterale (Side Blind Zone Alert), Rear Cross Traffic Alert, Schermo con Led.
L’ESS II comprende l’ESS in più: Head-up display (a colori), Freni automatici anteriori e posteriori, Adaptive Cruise Control, Automatic Collision Preparation
Un approccio complesso all’esperienza di guida si basa su tecnologie nuove e già affermate, tutte inserite in una struttura rigida. La carrozzeria presenta elementi in acciaio ultra-resistente posizionati in punti strategici per aumentarne la resistenza e la protezione in caso di incidente e serve da base per l’avanzata telaistica.
La trazione integrale intelligente Halde, con differenziale autobloccante a gestione elettronica che divide la coppia tra le ruote posteriori, si accompagna all’avanzata sospensione anteriore HiPer Strut e agli ammortizzatori con taratura in tempo reale del Magnetic Ride Control, per garantire alla XTS maneggevolezza e una guida sicura, stabile e comoda.
La sospensione HiPer Strut si basa sulla sospensione anteriore a montante MacPherson ed è dotata di attacchi superiori doppi che trasferiscono separatamente i carichi di molla e ammortizzatore alla struttura della carrozzeria.
Il Magnetic Ride Control garantisce un perfetto controllo dei movimenti della carrozzeria “leggendo” la strada ogni millisecondo e cambiando impostazione degli ammortizzatori in soli cinque millisecondi. Il sistema sostituisce i tradizionali ammortizzatori meccanici a valvole con ammortizzatori a controllo elettronico riempiti di fluido magnetoreologico che contiene minute particelle di ferro. In presenza di carica magnetica, le particelle di ferro si allineano e modificano istantaneamente la resistenza degli ammortizzatori.
Lo StabiliTrak è di serie su tutti i modelli, insieme allo sterzo servoassistito a intensità variabile e i freni a disco Brembo sulle quattro ruote con sistema antibloccaggio a quattro canali. Come il Magnetic Ride Control, la XTS eredita i freni Brembo dai modelli V-Series Cadillac ad alte prestazioni.
La potenza della XTS, stimata in 305 cv (224 kW), viene erogata da un avanzato motore V6 da 3.6 litri noto con il codice “LFX”. La sua particolare leggerezza migliora l’efficienza e garantisce un migliore equilibrio tra pesi anteriori e posteriori. Alcuni esempi di questa leggerezza sono il collettore di aspirazione composito che consente di risparmiare circa 2,5 kg di peso rispetto allo stesso collettore in alluminio e l’integrazione di testata cilindri e collettore di scarico che consentono di ridurre il peso di ogni motore di circa 6 kg.
Il motore LFX viene offerto con trasmissione automatica Hydra-Matic 6T70 a sei velocità e “tap-shift”.
La XTS inizierà a essere prodotta a Oshawa in Ontario nella primavera 2012. (ore 09:00)

NO COMMENTS

Leave a Reply